(22 febbraio 2017)Gotthard + Pretty Maids - 22/02/2017 (Alcatraz, Milano)

Partiamo da una considerazione personale. Il sottoscritto (ormai al quinto concerto consecutivo dei Gotthard) si è recato all'Alcatraz mosso sopratutto dalla curiosità di vedere all'opera i Pretty Maids, band danese nata nel 1981 e ampiamente sottovalutata a mio parere. Con all'attivo ben 15 album, l'ultimo dei quali Rainmaker uscito l'anno scorso, i nostri hanno dato vita ad un breve ma intenso show di 1 oretta scarsa, "macchiato" solamente dalla non brillantissima prova del cantante Ronnie Atkins un pò afono stasera. Ad ogni modo impegno e sudore a profusione, con partecipazione del pubblico che ha cantato alcuni degli hits del gruppo che ha ripescato un pò dall'intera produzione da "Red Hot & Heavy" fino a "Pandemonium" e "Kingmaker". Istrionico il bassista Rene Shades che imita un pò il buon Nikki Sixx, e solito gran lavoro chitarristico di Ken Hammer, con un panzone degno del miglior bevitore di birre di Danimarca!



Veniamo agli headliner Gotthard senza il batterista Hena ma con l'ottimo Dani Loble (Helloween) che lo sostituisce, che come al solito propongono uno spettacolo impeccabile. Ormai Nic Maeder è riuscito ad entrare nelle grazie dei fans rimpiazzando al meglio l'indimenticato Steve Lee ed è chiaramente lui il valore aggiunto della band elvetica. Leo Leoni è il solito simpaticone che ha profuso ringraziamenti al pubblico per questi 25 anni passati insieme, Marc e Freddie sono 2 gigioni che dirigono la ritmica ad occhi chiusi e l'italianissimo Ernesto Ghezzi alle keyboards ci ricorda il suo retaggio classico con un breve ma bellissimo solo. I Gotthard viaggiano sicuri su un repertorio rodato e ben conosciuto ed anche stasera non sono mancati i classici quali Mountain Mama, Hush, Sister Moon, il bridge acustico composto da One Life, One Soul/Let It Be/Angel/Heaven.. Nic si è aggraziato le fanciulle presenti invitandone una sul palco a ballare insieme a lui durante Miss Me tratta dall'ultimo album "Silver" e piacevole è stato il medley elettrico a ricordare i 25 anni con Standing In The Light, Come Together e All We Are. Il bis è stato l'imprescindibile Anytime Anywhere, a mio parere uno dei piu' grandi pezzi del gruppo. Che altro dire, gli svizzerotti sono una certezza, sono simpatici e disponibil col pubblico... bravi Gotthard, alla prossima!

Tracklist:
Silver
Electrified
Hush
Stay
Mountain Mama
Remember It's Me
Feel What I Feel
Sister Moon
Waht You Get
One Lite, One Soul/Let It Be/Angel/Heaven
Miss Me
Firedance
Top
Lift
Standing In The Light
Come Together
Anytime Anywhere

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questo concerto! Vuoi essere il primo?

Area: Classic Area
Provincia: MI
Costo: €25,00+d.p., €30,00 in cassa

In vendita su EMP
Copertina
24.99 € / Disco Blu-Ray
Copertina
Copertina
Copertina
14.99 € / Sciarpa/Foulard (turchese, 100% poliacrilico)
Prossimi concerti
Despite Exile
venerdì 22 dicembre 2017, TO, TBA
Despite Exile
sabato 23 dicembre 2017, MI, TBA
Holy Shire
domenica 31 dicembre 2017, MI, TBA
Holy Shire + Sakem
venerdì 05 gennaio 2018, MI, TBA
Rage + Firewind + Darker Half
sabato 06 gennaio 2018, MI, 20€ +d.p.
Septicflesh + Inquisition
mercoledì 10 gennaio 2018, BO, TBA
Gloryhammer
giovedì 11 gennaio 2018, MI, Da € 23,00
Ultimi live report
Foto Riot V + Rosae Crucis +...

Lo ammetto, durante l'avvicinamento allo storico Jailbreak ho...

Foto Headbangers Ball Tour:...

Tradotto: Cavalera's brothers + Overkill + Insomnium + Deserted...

Foto Gogol Bordello: arrivano i...

Il Live ormai è diventato la cattedrale per i concerti dell’area...

Foto Testament + Annihilator +...

Eccoci al Live, per un trio molto succulento: Death Angel, Annihilator e...

Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading