Archivio delle recensioni

Lonely Robot - Under Stars

Giunge al termine la saga visionaria di John Mitchell dedicata a un’astronauta immaginario che viaggia nel tempo e nello spazio, e lo fa nel migliore dei modi grazie a un album equilibrato e riuscito sotto tutti i punti di vista (e facendomi tirare un bel sospiro di sollievo dopo lo “scottante” ultimo album marchiato KINO , ndr) . Il chitarrista inglese non ha... »

Totaled - Lament

Tra le tante contaminazioni/evoluzioni/imbastardimenti sonori, quello tra black metal e hardcore è quello che ultimamente sta portando più aria fresca tra noi oltranzisti … Dopo che il sommo Dope ha giustamente parlato in maniera positiva dei turco-tedeschi Imha Tarikat , oggi ho il piacere di portare alla vostra attenzione i Totaled , gruppo misterioso, di cui a parte l’anno di formazione (2017) non si sa molto altro, se... »

None - Damp Chill of Life

Scrivere questa recensione mi risulta particolarmente difficile. Difficile, se non impossibile, tramutare in parole il pesantissimo carico di emozioni che un disco come "Damp Chill of Life" è in grado di suscitare in modo così straziante. I "solchi" di questo album hanno poco a che fare con la semplice musica ed il loro contenuto travalica qualsiasi genere per arrivare a toccare l'animo di tutti... »

Mass - Still Chained

Gradito ritorno quello dei tedeschi Mass , ufficialmente scioltisi nel 1987 e riformatisi due anni fa con una nuova line up e sopratutto con un nuovo, esplosivo album di granitico hard rock. Dopo l'opener " Back To The Music " dal titolo autocelebrativo ma francamente un pò troppo catchy nelle armonie, il disco decolla alla grande con " Straight To Hell ", un puro concentrato di veloce hard rock dal... »

Akhlys - The Dreaming I

Lo scorso anno è stato indubbiamente buono per il black metal. Una bella mole di uscite interessanti ha senz’altro fatto la felicità di noi cultori del genere che pressoché quotidianamente andiamo in cerca di nuovo materiale di valore da poter scoprire. Nello specifico devo dire di essere rimasto particolarmente colpito da “ Beneath.Below.Behold ” dei tedeschi (e quasi sconosciuti) Antlers : una band giunta al secondo... »

Joyless - Wisdom & Arrogance (Reissue)

Uscita insieme ad "Unlimited Hate", la ATMF ha pubblicato una reissue anche del secondo album dei Joyless , ovvero "Wisdom & Arrogance" , uscito nel 2000. Il disco in questione ha segnato un totale cambio di rotta per la band, oltre ad un cambio di line-up con l'entrata in scena della cantante Ida Hellebø al posto di Thomas Torkelsen. Il sound passa qui da un black metal contaminato dalla... »

Wallfahrer - Rattenritual

La sentenza era stata emessa in “Anthologie Der Abkehr” , il mondo era stato condannato all’estinzione dal suo abitante più stupido e limitato, era solo una mera questione di tempo … E’ passato un lungo anno di inabissamento nella natura più pura e di precipitevole corsa verso l’abisso e Wallfahrer raccoglie quanto predetto … Il nuovo “Rattenritual” è l’album post distruzione, è il pesante affresco... »

Parallel Minds - Every Hour Wounds...The Last One Kills

Un genere di metal davvero difficile da definire quello dei francesi PARALLEL MINDS , giunti al loro secondo album in studio dopo il buon esordio del 2015 rappresentato da “ Headlong Disaster ”, in questo 2019 danno alla luce un disco che riprende tutte le caratteristiche del debutto intitolato “ Every Hour Wounds... The Last One Kills ”. Il loro monicker non inganni, lo stile musicale del combo transalpino non ha... »

Palmer Generator - Discipline

Per uno di quegli insondabili misteri dell’underground musicale, ricevo solo ora un disco uscito addirittura alla fine del 2016. Si tratta del secondo lavoro dei marchigiani Palmer Generator , trio strumentale a carattere familiare (padre, figlio e zio). Un’opera che coniuga affilate strutture post-rock alla Neurosis con un’attitudine psichedelica cosmico-lisergica. La solida fluidità della sezione ritmica sostiene l’indole jammistica... »

Akrotheism - Law of Seven Deaths

Sebbene siano greci e suonino Black Metal, gli Akrotheism sono, musicalmente, molto distanti da Rotting Christ e Varathron ed in generale dal tipico suono della scena alla quale appartengono. Piuttosto il gruppo predilige un approccio cervellotico alla materia nera che spesso sfocia in derive death metal dal taglio ieratico ed in qualche modo contorto, caratteristiche che avvicinano "Law of Seven Deaths" , secondo... »

« Precedente Seguente »

Filtri

20158 recensioni trovate con questi criteri