Copertina 8,5

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2008
Durata:44 min.
Etichetta:SPV
Distribuzione:Audioglobe

Tracklist

  1. AT TRAGIC HEIGHTS
  2. NIGHT ETERNAL
  3. SHADOW SUN
  4. SCORPION FLOWER
  5. MOON IN MERCURY
  6. HERS IS THE TWILIGHT
  7. DREAMLESS (LUCIFER AND LILITH)
  8. SPRING OF RAGE
  9. FIRST LIGHT

Line up

  • Fernando Ribeiro: vocals
  • Mike Gaspar: drums
  • Pedro Paixao: guitars, keyboards
  • Ricardo Amorim: guitars, keyboards

Voto medio utenti

Dopo quello che molti hanno considerato un mezzo passo falso, parliamo di "Under Satanae", dell'anno scorso, Fernando Ribeiro e soci tornano a far danni, e stavolta con il piglio e la convinzione che solo i grandi sanno avere.

"Night Eternal" è un disco davvero riuscito; nove tracce nelle quali i nostri si sanno destreggiare come non avveniva da un pò tra riffs massicci, una prova strumentale decisamente superlativa ed un grande Fernando dietro il microfono, mai come stavolta così perfetto nel dosare parti cantate a 'grunts' di matrice black. E' così che il lavoro della band lusitana si bilancia perfettamente, alternando le sue parti più tirate e cattive alle atmosfere claustrofobiche e gotiche che da sempre sono il trademark dei Moonspell.

Apre le danze "At Tragic Heights", una song inquietante nell'incedere, introdotta da dei versi recitati che creano il giusto mood per l'intero disco. Disco che esplode già con la successiva "Night Eternal", dove potrete ascoltare riffs di chitarra tra i più belli prodotti dai portoghesi. Ed ancora, pescando qua e là: "Moon in Mercury" è la Moonspell-song perfetta, cattiva e tirata eppure nera e melanconica, la meravigliosa "Scorpion Flower" aggiunge, al già nutrito menù del disco, una guest performance di Anneke Van Giersbergen (Agua de Annique, The Gathering) alla voce, come dire, la ciliegina sulla torta.

Non un suono, non una nota sono fuori posto in un disco che ha stregato il mio lettore cd per giorni e giorni. E, sinceramente, ho stentato un pò a cominciare la recensione, proprio per il desiderio di avere un quadro il più completo possibile di un album che si presenta maturo, intenso, multistratificato nella sua struttura sonora, molto, molto ispirato in fase di songwriting, testi inclusi. Aggiungete a questo una bellissima (ed inquietante) copertina, una produzione da applausi (Tue Madsen, d'altronde, non ne sbaglia una da tempo), ed avrete l'album perfetto di una band in forma strepitosa. Da avere.
Recensione a cura di Pippo ′Sbranf′ Marino
Commento

Veramente un grande album...

Info su ed. limitata

Sapete cosa c'è nell'ed. limitata, oltre al dvd? Se non erro ci sono 3 bonus tr.! Ma sono cover o inediti? Grazie mille

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 19 apr 2010 alle 03:51

Un album spettacolare, chi ha detto che ormai non sono più in grado di stupire?

Inserito il 30 giu 2008 alle 21:20

Finalmente sono tornati!!! Un album dei Moonspell veramente bello come non se ne sentiva da tanto tempo!!

Inserito il 29 mag 2008 alle 19:24

Effettivamente,questo è probbabilmente uno dei loro album migliori!Ho apprezzato particolarmente ''Dreamless''.

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.