Archivio delle recensioni

Liverani, Daniele - Worlds Apart

È un ritorno “col botto” quello di Daniele Liverani , noto ai più per i suoi trascorsi negli Empty Tremor e per “Genius” , una delle metal opere nostrane indubbiamente meglio riuscite. Non sazio delle esperienze più propriamente progressive della sua carriera, l’artista ravennate è impegnato da alcuni anni anche nella composizione di musica classica. Ecco allora che nel nuovo “Worlds Apart” le due... »

Nex Carnis - Black Eternity EP

Son passati quattro anni da quando gli iraniani Nex Carnis hanno dato alle stampe “Obscure visions of the dark” e personalmente penso che non siano stati anni particolarmente facili per loro. Infatti, già nel 2015 la band ebbe seri problemi di censura e diverse difficoltà nel reperire musicisti da coinvolgere nel progetto (per un certo periodo utilizzarono una batteria programmata) ma la voglia di suonare death metal ha... »

Capilla Ardiente - The Siege

Sicuramente i più maliziosi di voi avranno già tradotto letteralmente il nome di questa band cilena, e magari si staranno immaginando un film con protagonista quello sventrapapere Ron Jeremy ... Calma, torniamo alla realtà, il nome significa "camera ardente". Tutt'altra cosa. I Capilla Ardiente sono dei doomster di Santiago e questo The Siege è il loro secondo lavoro, un buon... »

Thunder - The Greatest Hits

Oibò , cosa ci fa un “ The Greatest hits ”, spesso solo un’operazione discografica con intenti meramente “riempitivi”, tra gli highlights di Metal.it ? I motivi sono molteplici e cercherò di elencarli brevemente qui di seguito. Cominciamo dalla sontuosa confezione … un triplo Cd (a cui si riferisce questa disamina) e Lp , curatissimi dal punto di vista grafico e dei contenuti, in periodi... »

Tungsten - We Will Rise

“ Uno degli album di debutto più promettenti dell'anno .”– Sweden Rock Magazine " I fan dai Battle Beast ai Gloryhammer si sentiranno a casa con WE WILL RISE! " – Sebastian Kessler, METAL HAMMER “ Finalmente dell'innovazione nel genere a volte molto uniforme del power metal. ” – Rock It! " L’incontro delle generazioni. Un album di debutto intrigante che risveglia... »

Decem Maleficium - La Fin De Satán

I cileni Decem Maleficum nascono a Santiago nell'ormai lontano 2000 (come passa il tempo non passa niente...) e, dopo aver rilasciato un EP cinque anni dopo, giungono finalmente al grande passo dell'esordio discografico di lunga durata grazie alla Les Acteurs de l'ombre Productions che licenzia "La Fin De Satán" un album che, vista la lunga storia del gruppo, a mio avviso esce con... »

Frontback - Don't Mind The Noise

I Frontbak , capitanati dalla singer Anlo Front vincitrice nella competizione “Sweden's Rock Voice”, tornano col nuovo " Don't Mind The Noise " ed è un mix di rock’n’roll, catchy vocals e grandi guitar riffs. Dopo un ruggito iniziale che funge da intro, parte " Fearless " con le chitarre subito in primo piano che uniscono un riffama deciso ad un ottima melodia. L'elemento che... »

Goatess - Blood and Wine

Grandi cambiamenti in casa degli svedesi Goatess : il grande veterano Christian "Chritus" Linderson (Terra Firma, Saint Vitus, Lord Vicar, ecc.) viene sostituito al microfono da Karl Buhre (Crucifyre), mentre al basso arriva Samuel Cornelsen (Count Raven). La band di Stoccolma si è formata nel 2009 con il nome di Weekend Beast, sostituito nel 2012 da quello attuale, ed è giunta al terzo full-lenght... »

Flying Colors - Third Degree

Ci sono il passato, il presente e il futuro dei Flying Colors nel nuovo “Third Degree” . Il passato sono quelle influenze - mai nascoste dal supergruppo americano - che vanno dai Muse ( “The Loss Inside”, “More”, “Crawl” ) ai Beatles ( “Love Letter” , un concentrato di sonorità 60s). Il presente sta invece negli episodi melodici ed eleganti che hanno reso celebre il quintetto nei primi due capitoli... »

Kadavar - For the Dead Travel Fast

I Kadavar hanno realizzato il loro quinto album, in uscita per Nuclear Blast , dopo aver trascorso un certo tempo in Transilvania, alla ricerca di una ispirazione più "dark" del solito. Il risultato è evidente: questo è sicuramente il lavoro più occulto del trio berlinese. Il loro stile rock settantiano venato di psichedelia, si colora di tinte fosche ed atmosfere maggiormente horror e teatrali. Non a caso i... »

« Precedente Seguente »

Filtri

20652 recensioni trovate con questi criteri