Copertina 4,5

Info

Anno di uscita:2014
Durata:54 min.
Etichetta:Inverse Records

Tracklist

  1. THE QUEST
  2. WARRIORS PATH
  3. THE QUESTING KNIGHTS VOW
  4. LORD OF FIRE
  5. VENGEANCE
  6. KNIGHTS OF DEATH
  7. HAWKTALON
  8. THE FORLORN WATCHMAN
  9. LAWGIVER
  10. WE WILL FIGHT WITH COURAGE
  11. THE SWORD OF HEROES

Line up

  • Lars Sköldmark: Vocals, Guitar
  • Calle Sundberg: Guitar
  • Björn Sköldmark: Bass
  • Emil Ruthström-Sandin: Drums

Voto medio utenti

Oh. My. God.


Prendete il più classico degli epic metal, con tanto di concept sull'oscuro signore delle terre di mezzo e un cavaliere che deve salvare il regno. Aggiungete una giovane band svedese che si spara il power/epic più banale, scontato, raffazzonato che riuscite ad immaginare. Aggingete al tutto una voce che oscilla tra un fastidioso e monocorde tono baritonale e delle urla sguaiate in falsetto, condite il tutto con un pò di Manowar, Rhapsody, Ensiferum a ca**o di cane. Fatto? Bene, ladies an gentlemen, benvenuti al debut album degli Heroes of Vallentor, "Warriors Path - Part 1"!

Sinceramente, la mia recensione potrebbe essere terminata. In cinquantaquattro minuti e spicci di musica, c'è tutto il repertorio epic/power che riuscite ad immaginare, con una ingenuità ed una superficialità, ma con una sincera voglia di fare che fa quasi male, visto il risultato ottenuto. La batteria romba, le chitarre si sprecano in valanghe di note (e anche qui c'è lo zampino dei Reinxeed, ma questi non ce la fanno proprio a trovarsi un lavoro come tutti gli altri???), ma il risultato, ahinoi, è beeeeen al di sotto di qualsivoglia sufficienza, dalla copertina fatta con paint a tutto il resto.

Magari tra un paio d'anni gli eroi di Vallentor mi smentiranno, tirando fuori un discone della madonna, magari si faranno tradurre questa recensione in svedese e, poco dopo, leggerete di un giornalista musicale trovato decapitato da una grossa spada affilata, ma per il momento i giovani guerrieri è il caso che diano una bella affilata alle armi, ché qui non ci siamo proprio.

Recensione a cura di Pippo 'Sbranf' Marino

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 17 ott 2014 alle 11:14

Voi non capite: questo è il nuovo bello. Stolti.

Inserito il 16 ott 2014 alle 16:58

A me la parte che terrorizza di più è leggere Part 1 sul titolo dell'album

Inserito il 16 ott 2014 alle 16:44

...dici che almeno se la giocavano con la copertina?

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.