Copertina 8,5

Info

Anno di uscita:2008
Durata:117 min.
Etichetta:SPV

Tracklist

  1. WHEN WE WERE YOUNGER
  2. BACK STREET KID
  3. OUT OF THE SHADOWS
  4. LIKE BROTHERS WE STAND
  5. HOW FAR JERUSALEM
  6. DRAGONS ARE REAL
  7. ALL ENGLANDS EYES
  8. VIGILANTE
  9. KINGDOM OF MADNESS
  10. INTRO
  11. DAYS OF NO TRUST
  12. WILD SWAN
  13. START TALKING LOVE
  14. ONE STEP AWAY
  15. MUST HAVE BEEN LOVE
  16. DIFFERENT WORLDS
  17. PRAY FOR THE DAY
  18. DON'T WAKE THE LION
  19. SACRED HOUR

Line up

  • Bob Catley: vocals
  • Tony Clarkin: guitars, vocals
  • Mark Stanway: keyboards
  • Al Barrow: bass, vocals
  • Jimmy Copley: drums

Voto medio utenti

Il 2008 da poco cominciato ci porta in dono un doppio cd live dei Magnum, monumentale e storica band Aor/hard rock britannica, che dal 1982 delizia le orecchie degli attenti ascoltatori con prodotti pregiati e di classe. L'occasione per festeggiare è il ventennale di un disco che, sin dall'uscita nel lontano 1988, prese un posto di assoluto predominio nella discografia dei nostri: stiamo parlando di quel Wings Of Heaven che tutti gli estimatori della band di Bob Catley e soci conoscono di certo a menadito. Un lavoro superbo e davvero delizioso in ogni sua nota meritava il giusto riconoscimento, e così, vent'anni dopo, ecco i Magnum immortalati in questo doppio dischetto, a calcare le assi dei palchi britannici in due date nel novembre del 2007. Il risultato è un primo cd dove vengono rispolverati i grandi classici della band, da "Kingdom of Darkness" a "Vigilante", a cui vengono alternati alcuni estratti dal buonissimo ultimo lavoro in studio, Princess Alice and the Broken Arrow, come la opener When we were younger o Out of the shadows. Il secondo cd, invece, ci regala l'esibizione per intero del sopracitato Wings of Heaven, e devo confessare che è delizia pura. I nostri sono più che in forma, il sound è vero, reale, tangibile, apparentemente non postprodotto in alcuna maniera, e le canzoni sono perle immortali, da gustarsi all'infinito. Chiude il secondo cd la stupenda Sacred Hour, estratta dal primo Chase the Dragon del 1982.
Un doppio live cd, insomma, dall'altissimo contenuto tecnico, emozionale, melodico, un lavoro più che gustoso per una band che merita molto di più di quello che, forse, ha finora raccolto. Grandi.
Recensione a cura di Pippo 'Sbranf' Marino
Magnun Live

bellissimo live. ah una piccola annotazione.. in Home Page cambiate il genere perchè fanno HARD ROCK- melodico. non HEAVY METAL.

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.