(Massacre Records)Blind Seer - Apocalypse 2.0

Copertina C'è qualcosa che non va quando non vedi l'ora che un disco finisca...

I Blind Seer tentano la strada dell'originalità "a tutti i costi", ma lo fanno in maniera goffa, approssimativa e, cosa ancor più grave, la vendono come oro colato. Il loro sound - checché ne dica la band - è pesantemente influenzato da certo progressive metal americano (scomoderei i Crimson Glory, i primi Savatage e, per certe licenze, i Riot) e risente di una scrittura spigolosa, poco orecchiabile e tutt'altro che fluida.

Ascoltate "Defeaning Silence" o "Revolution", e ditemi se riuscite a raccapezzarvi in tale marasma musicale. Se il trio decide di spingere sulla componente tecnica fa altri pasticci perché non ne è all'altezza ("Total War", "Journey To The Unknown"), mentre risulta più credibile quando "toglie" invece di "aggiungere" (la titletrack, nonostante l'intonazione spesso incerta di Wan, è ascoltabile). Alcune tracce suonano più propriamente heavy ed europee ("Sanctuary" ed "Eternity" hanno qualcosa dei Judas Priest, "Guilt" ha riff e atmosfere sabbathiane), ma sono ben lontane dal convincere. Stesso discorso vale per la ballad - o presunta tale - "Secrets Untold", o per gli esperimenti elettronici a dir poco raffazzonati (è dura non skippare "Spirit In The Machine" o "My Mind Can't Feel"). Il rifacimento di "Starman" di David Bowie messo in chiusura del full-length è agghiacciante e ingiustificabile, e compromette la valutazione di un punto secco.

Mi considero un ascoltatore "di larghe vedute", ma "Apocalypse 2.0" è troppo anche per me.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Progressive Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 48 min.
Tracklist:

  1. DEAFENING SILENCE
  2. REVOLUTION
  3. TOTAL WAR
  4. APOCALYPSE 2.0
  5. SANCTUARY
  6. GUILT
  7. SECRETS UNTOLD
  8. JOURNEY TO THE UNKNOWN
  9. SPIRIT IN THE MACHINE
  10. MY MIND CAN'T FEEL
  11. ETERNITY
  12. STARMAN (DAVID BOWIE COVER)

Line up:

  • Wan: vocals
  • Asthar: guitars, bass, synths, theremin
  • J-Mo: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

4
Recensione a cura di
Gabriele Marangoni
Dello stesso genere
Copertina Dark Empire
Humanity Dethroned
(KillZone Records / 2008)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Khallice
The Journey
(Magna Carta / 2007)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Beyond the Bridge
The Old Man and the Spirit
(Frontiers Records / 2012)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina It Bites
Thank You And Goodnight
(1991)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading