(Cimmerian Shade Recordings / Satanath Records)Suffer Yourself - Ectoplasm

Copertina Ieri era una bella giornata primaverile, tiepida e luminosa.
Oggi, mentre ascolto "Ectoplasm", secondo album per i Suffer Yourself, band nata in Polonia dalla mente del poli strumentista Stanislav Govorukha ed attualmente residente in Svezia, fuori è freddo, piove e il vento, gelido, sferza l'aria.
Non so se sia una semplice coincidenza, ma la musica del quartetto è esattamente questo: un crudele ritorno dell'inverno che spazza via tepore e luminosità.
L'album, nero ed angosciante, ci offre un vortice di funeral doom, death, suggestioni ambient, sfumature darkwave, vaghe reminiscenze black per un magma sonoro lento (ma non lentissimo), desolante e dal peso al limite dell'insostenibile.
I cinque brani che compongono questa discesa nel buio più assoluto sono interminabili, arriviamo anche a 19 minuti, ricchi di sfumature diverse, tanto nel comparto strumentale quanto in quello vocale, e carichi di un pathos possente e suggestivo che conferisce loro una capacità emozionale struggente e disarmonica nella sua carica dirompente.
Una proposta del genere, suonata a mio avviso con il cuore, si "misura", in quanto a qualità, solo sulle emozioni che riesce a veicolare: "Ectoplasm" di emozione è semplicemente gonfio.

Tristezza, oppressione, disperazione.
Buio assoluto.
Ma anche inaspettata eleganza, spiazzanti aperture melodiche e soffici ricami armonici.

Tutto questo convive in un album pulsante e vivo, composto da cinque piccole gemme che toccano il loro climax nella struggente "Dead Visions" e nella conclusiva, delicatissima, "Trascend the Void" , ma che mantengono altissima la tensione e la pura bellezza in ogni partitura.
Chiunque senta la mancanza dei grandissimi Void of Silence ed ami la sofferente visione musicale di gente come Evoken, Ataraxie o Ahab, non deve lasciarsi sfuggire per nessun motivo un album prezioso come lo scrigno dei vostri più reconditi segreti.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Doom Metal / Stoner / Sludge
Anno di uscita: 2016
Durata: 61 min.
Tracklist:

  1. ECTOPLASM
  2. ABYSMAL EMPTINESS
  3. THE CORE
  4. DEAD VISIONS
  5. TRANSCEND THE VOID

Line up:

  • Stanislav Govorukha: guitars, vocals, programming
  • Lars Abrahamsson: guitars
  • Malcolm Sohlen: bass
  • Kateryna Osmuk: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

7,5
Recensione a cura di
Beppe 'dopecity' Caldarone
In vendita su EMP
Copertina
Copertina
11.99 € / Peluche (100% poliestere, con stampa, Dimensioni: 24 cm circa)
Copertina
14.99 € / CD (Digipak)
Copertina
22.99 € / CD & DVD (Ed. Deluxe)
Dello stesso genere
Copertina GodWatt Demo
Godwatt Redemption
(2008)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Camel of Doom
Child of the Scream
(2002)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Electric Taurus
Veneralia
(Moonlight Records / 2012)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Ichabod
2012
(Rootsucker Records / 2009)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading