Copertina 7,5

Info

Anno di uscita:2021
Durata:42 min.
Etichetta:Pelagic Records

Tracklist

  1. MANIFEST THE MOUNTAIN
  2. MOVER OF SKIES
  3. SONS OF AMESHA
  4. GOD IS IN THE SLUMBER
  5. JUNCTURE
  6. BEACONS
  7. A FINAL ANIMATION

Line up

Non disponibile

Voto medio utenti

Gli H. di Meridian sono una band che suona in modo maturo cercando di rimanere tra una vetta e la successiva: senza ridiscendere. E, senza riuscirci: a volte, tirando giú riferimenti come frane. Punta Isis e cima Mastodon rimangono inviolate e soprattutto, prive di una traiettoria di collegamento-alto
fra loro.
Pelagic Records é il paradigma di esser nipote dei Cream.
Catalogo alla mano ci si desta parecchio, sino a s-lanciare lo sguardo avant / trat( - )tenendosi alla alla band di Disraeli Gears

Se:
segui i Katatonia
tagli la legna e perdi l'accetta
sbatti solo uova a mano
vuoi scrivere musica metal
ami le cose che nascono dove non si direbbe,
e, se hai le orecchie grandi come i ventricoli, Meridian é un dono.
Per tutti gli altri miglior sei dell'anno.

Quote...e note:
- quando mi tornano in mente gli Sleepers Awake e i Bokor la poesia si fa granitica.
(se fossero endoscopicamente pompati dallo Steven Wilson, avremmo in mano un disco eccelso?)
- hanno idee e coraggio
- ci sono passaggi in cui il djent piú duro si mescola come le radici a terra a cose di porcospini, Amplifier, The Ocean e In the Kingdom of Kitsch You Will Be a Monster.
- perché avant-post abbia casa nel cuore di qualche entusiasta fruit°°°
a) perché nonni cremosi a parte, Lo zabajone che muove dai Voivod si gusti piú di una domenica a semestre (il metal totale vive! viva il metal tot)

Meridian deve fare dimoranti.

Il massiccio Opeth, immenso come il Nangaparbat
rimane una sublime ossessione, impossibile da sovrastare. Lasciarsi ispirare dal "Rakhiot" é una fantasia che va premiata.

Recensione a cura di Marco Pastagakio Regoli

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.