Copertina 8,5

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2013
Durata:50 min.
Etichetta:Lifeforce Records

Tracklist

  1. TEN THOUSANDS CRANES
  2. ASH AND DUST
  3. HEGIRA
  4. WORMWOOD
  5. AT EVERY DOOR
  6. THE CURE
  7. EVENFALL
  8. TO END ALL AGES

Line up

  • Jussi Kirves: Bass Guitar
  • Jussi Hämäläinen: Guitars + Vocals
  • Mikko Kolari: Guitars
  • Antti Ruokola: Drums
  • Toni Toivonen: Vocals
  • Nino Hynninen: Keyboards

Voto medio utenti

Il terzo album dei finlandesi Hanging Garden è come una matriosca: la più grande, quella che si vede subito, è il gothic doom, le melodie malinconiche di colui che cammina in boschi innevati, circondato dal silenzio ed illuminato da un sole opaco e freddo. I richiami sono a My Dying Bride, Katatonia e primi Anathema. La seconda matriosca, quella che esce subito fuori, è il death scandinavo con le sue costruzioni tecniche e d'impatto. Ma nascosta c'è una terza bambolina ed è quella che dà un senso diverso al tutto: si chiama Hegira, guarda caso terzo brano di At Every Door, ma potrebbe anche chiamarsi Cult of Luna. Allora i gelidi paesaggi diventano interiori, la voce viene filtrata, intervengono struggenti e gelide tastiere, riffs acustici e lo stile post moderno rende ancora più pregnante il gotic doom. Chiudete gli occhi e perdetevi nella vostra anima. Wormwood è noise mixato al post rock, che ci rivela la più piccola e nascosta delle bamboline: i Neurosis. La title track è uno strumentale di una bellezza pura e incontaminata. The Cure torna alla prima matriosca. Meravigliose melodie, atmosfere isolazioniste, un approccio emozionale. Gli Hanging Garden sono stati definiti come i Cult Of Luna che coverizzano gli Swallow The Sun e mi sembra perfetto. Un gioiello, che brilla ancor di più in un periodo, che ormai dura da parecchio, di grigiore per il gothic metal.
Recensione a cura di Laura Archini

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.