Deviate Damaen (Deviate Ladies)

Foto
Logo

Info

Area:Other Area
Nazione:Italia
Attività:dal 1992

Line up

  • G/Ab SVENYM VOLGAR HONORIUM ROMAN USTORH: vocals
  • ARK: keyboards
  • ABnormal: guitars
  • GIAMO G. LAERTE: vocals
  • D. VAN DEAROMANTIK: bass
  • JJ BLACKSTAR: bass, guitar & live drums
I Deviate Damaen (già Deviate Ladies dal '92 al '98) registrano il primo album intitolato Religious as our methods nel 1997 con la Metalhorse Productions, primo disco italiano ad uscire codificato in Dolby Surround. Il primo album è rapidamente passato alle cronache giornalistiche per la "bizzarrìa" di iniziare con una vera confessione registrata in una chiesa romana ed avvenuta fra un vero ed ignaro sacerdote ed un attore membro della band, munito di radiomicrofono e recitante un copione scritto dall'autore, con il rapporto fra "incesto" e "sacrilegio". Dopo il burrascoso esordio, il secondo Propedeutika Ad Contritionem (Vestram!), uscito per la milanese Avantgarde Music e distribuito in tutta Europa e Giappone, confermerà l'indole teatrale, filosoficamente estrema e ideologicamente priva di compromessi del gruppo (nel frattempo cambiato di formazione per l'ennesima volta, fatta ovviamente eccezione per il loro leader G\Ab VOLGAR SVENYM dei XACRESTANI, che finisce puntualmente sulle pagine di riviste specializzate e non più per questioni ideologiche e d'immagine che non per l'originale musica proposta. Intanto, G\Ab Svenym Volgar compare sugli album di Aborym e Stormlord, band con le quali lo scambio di idee e musicisti è continuo. I Deviate Damaen partecipano ad una nota compilation dedicata all'ambito fantascientifico proposta dalla genovese Black Widow, (al pregio della quale contribuiranno nomi come Candlemass e Paul Chain)con un singolo intitolato "Unisex Borg", evidentemente ammiccante alla loro indole ambigua e discussa. Seguono uscite indipendenti ed autoprodotte quali il live Just dead applause...!, registrato nell'eremo di sant'Egidio presso Viterbo, interamente pubblicato on-line, ed incipiente con la provocatoria "Luciditas, Semper Luciditas!"(2002), ed un singolo "Essici Semper!" pubblicato dall'etichetta "Materiali Sonori" sulla compilation "Ma non c'è nessuno biondo" curata dalla prefazione dell'allora sindaco di Roma, Walter Veltroni (..ahah!...), e arricchita di un brano di Battiato. Attualmente la band, dopo la recente pubblicazione on line dell'antologia Immorality's Ovra Colostrum (contenente le ristampe rimasterizzate e remixate delle prime autoproduzioni su nastro dal 1992 al 1994) è al lavoro su nuovo materiale, ad iniziare dalla pubblicazione,per conto della nuova etichetta della band "Dvra Crvx Cenacvli dX" (riesumazione di "Dvra CRvx", antico progetto divulgativo-letterario fondato dal filo-lefebvriano ex organista dei Deviate Damaen, Don Alexio Bavmord), dell'album RELIGIOUS AS OUR METHODS, in occasione del decennale della sua venuta alla luce (1997-2007), impreziosito di inserti inediti e di una IX traccia registrata dalla nuova formazione, intitolata "NO MORE" e composta dal nuovo eclettico chitarrista della band A.B. Tale singolo esce in seno alla pubblicazione di RELIGIOUS AS OUR METHODS -Powered Decemnalis Edition- , ristampa dell'album del '97 votata alla celebrazione del suo decennale e arricchita di parti inedite e di una vigorosa rimasterizzazione. Tale sentiero porterà i DEVIATE DAMAEN ad incrociare il destino di ARK (già con Mystical Fullmoon, Labyrinthus Noctis, Exm93, e Incoerenza), poliedrico, alcoolico ed etereo polistrumentista, fomentato in adolescenza per la band di Svenym Volgar, e del quale quest'ultimo non tarda ad innamorarsi a sua volta, arruolandolo in occasione della stesura del nuovo singolo in preparazione per inizio 2009, ispirato al capolavoro di Norbert Schulze, "Lilì Marlen" ...ove la nuova formazione intende dare il meglio di sè. Successivamente, in seguito alla celebrazione del ventennale della band il 6 marzo 2011 d.C., all'inaugurazione del nuovo sito ufficiale www.deviatedamaen.net, e all'entrata dei nuovi membri Luca Herrdoktor e Ille Doctor Luminis (quest'ultimo in qualità di suonatore di spazzolone del cesso, a riprova della sperimentalità della band), i DEVIATE DAMAEN pubblicano gratuitamente on line il singolo "L'Elite de Notra Merd" politicamente scorrettissima anticipazione del futuro album "(Retro)Aestetika Defibrill-aktion Bunker. Con l'entrata in formazione del nuovo batterista live J.J. Blackstar (alias Jonathan Add Garofoli, già con Azrath-11 e i greci Naer Mataron, la formazione viene nuovamente completata anche in chiave live, e sforna i primi due singoli del nuovo album "L'Antimissionar" e "Narcissus Race". Recentemente il leader della band, G\Ab Svenym Volgar dei Xacrestani ha partecipato dal vivo alla presentazione dell'ultimo album degli Ianva, "La Mano di Gloria", al Viper di Firenze, dopo aver prestato la propria voce nella title-track dell'opera omonima.
Nel 2015 esce il doppio "Retro-Marsh Kiss".

Discografia

Copertina
Retro-Marsh Kiss (DVRA CRVX / 2015) 

1. BACIO DI RITORNO / 2. DESCENDI, FRIGUS! / 3. L’ANTIMISSIONAR - “ITALICO CENTONE DEVIATIKO” (IV MOMENTI) / 4. CENTONE “AD GUERRAM” - LYTURGIKA’SS III ...

Copertina SV
Religious As Our Methods (Autoprodotto / 2008) 

1. NEC SACRILEGIUM INCESTI GRATIA| / 2. LYTURGICAL OBSESSION / 3. UNDER THE ELATION' DRAPE (OF MY MOBILITY) / 4. I WANT HATE! / 5. WHITE VENUS / 6. UN MONDO SENZA STELLE / 7. NO MORE

Copertina SV

1. LUCIDITAS, SEMPER LUCIDITAS! / 2. FONT NEAR THE OSSUARY / 3. HAIL LEFEBVRE! / 4. LYTURGICAL OBSESSION / 5. REAZIONE! / 6. THE HORRIBLE MARQUISE / 7. LUCIDITAS, SEMPER LUCIDITAS!

Copertina
Propedeutika ad Contritionem (Avantgarde Music / 2000) 

1. STABAT MATER "DEVIATIKA" / 2. PURGAZIONE CANONICA / 3. S:S=SPIRITO:SANTO / 4. REAZIONE! (AUTOAPOSTOLIKA MINZIONE) / 5. HAUNTED BY A FEMALE CLANGOUR (ANGEL FROM THE SNOW...) ...

Interviste

Non sono ancora presenti interviste per questo gruppo

Live report

Non sono ancora presenti live report per questo gruppo

Ultime notizie correlate

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.