(09 febbraio 2018)Steven Wilson @ Teatro Degli Arcimboldi (Milano)

Ho visto Steven Wilson dal vivo l'ultima volta nel 2015, a Cremona al Teatro Ponchielli. Quello per me è stato un concerto importante per tanti motivi che non sto ad elencare, e ricordo di essere andato via soddisfatto ma non al 100%. Ricordo anche con precisione i motivi della mia insoddisfazione: mancavano Guthrie Govan e Marco Minnemann; Craig Blundell non aveva né la classe di Gavin Harrison, né la "pacca" del sopracccitato Minnemann; Dave Kilminster era più fumo che arrosto. In compenso audio e luci erano perfetti, Adam Holzman mi aveva fatto sognare e Nick Beggs aveva dimostrato ancora una volta di essere il vero istrione sul palco nonostante "l'aura sacrale" che avvolgeva Wilson.

Immagine

Cos'è cambiato quasi 3 anni dopo? Non molto a dire il vero. Da un lato si è acuita questa sensazione per cui ormai il genietto britannico preferisce circondarsi di turnisti piuttosto che di una vera band (io li ricordo bene i live dei Porcupine Tree, e la situazione era decisamente diversa), dall'altro la sua fama ha raggiunto livelli tali da consentirgli con facilità di fare sold-out al Teatro Degli Arcimboldi in una piovosa serata milanese. Adam Holzman rimane un fenomeno incompreso (su "Regret #9" ha dato la m***a al 90% degli pseudo-tastieristi prog in circolazione), Craig Blundell continua a non piacermi (chirurgico sul timing, decisamente inadeguato sulle timbriche - immaginate Portnoy, ma a tempo), Nick Beggs pareva piuttosto svogliato (pazienza) e il nuovo arrivato Alex Hutchings non mi pare che si sia ancora ambientato a dovere (nonostante sulla carta sia un altro Guthrie Govan, come se ne esistesse uno). Detto in altro modo: con questi musicisti non credo che Steven Wilson si sarebbe potuto mai permettere un altro "live-in-studio" alla stregua di "The Raven...".

Immagine

Esagero io? Forse sì. Quel che è certo è che i brani del nuovo "To The Bone" funzionano meglio su disco che dal vivo (5 secco all'introduttiva "Nowhere Now"), mentre gli estratti da "Hand.Cannot.Erase." sono stati resi proprio bene (10 e lode a "Home Invasion"). È stata anche l'occasione per riascoltare perle indimenticate dei Porcupine Tree come "The Creator Has A Mastertape", "Arriving Somewhere But Not Here" o "Lazarus" ma per i motivi di cui sopra è stato quasi come sentire "un tributo" alla band inglese, non so se mi spiego. Luci, video e proiezioni olografiche di prima classe non oscurano Steven Wilson che lascia intendere di avere un'altissima considerazione di sé; il pubblico ne è convinto e glielo fa credere, anche quando l'artista spara a zero sul pop contemporaneo - a Justin Bieber non le ha mandate di certo a dire. Lo stesso pubblico è molto preparato e competente, tanto da riuscire ad andare a tempo con gli applausi anche sui tempi dispari, cosa non da poco. L'estenuante set (interrotto da una pausa da 15 minuti) si conclude con il trittico "Even Less"/"Harmony Korine"/"The Raven...", passato, presente e futuro di questa istituzione prog contemporanea di nome Steven Wilson.

Immagine

Mi sento fan prima che reporter (anche perché i biglietti me li pago praticamente tutti, ndr), e come fan mi sarei aspettato un concerto diverso, meno "supponente" e distaccato: è chiedere troppo?

Setlist:
Nowhere Now
Pariah
Home Invasion
Regret #9
The Creator Has A Mastertape (Porcupine Tree)
Refuge
People Who Eat Darkness
Ancestral
Arriving Somewhere But Not Here (Porcupine Tree)
Permanating
Song Of I
Lazarus (Porcupine Tree)
Detonation
The Same Asylum As Before
Heartattack in a Layby (Porcupine Tree)
Vermillioncore
Sleep Together (Porcupine Tree)
Encore: Even Less (Porcupine Tree) + Harmony Korine + The Raven That Refused To Sing

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questo concerto! Vuoi essere il primo?

Area: Classic Area
Provincia: MI
Costo: a partire da 40,25 €

Report a cura di
Gabriele Marangoni
In vendita su EMP
Copertina
39.99 € / 3-LP
Copertina
54.99 € / Scarpe (rosa, Esterno: 100% cotone, suola in poliuretano)
Copertina
12.99 € / CD
Copertina
24.99 € / 2-LP (Picture, Ed. Limitata)
Prossimi concerti
At The Drive In + Death From Above 1979 + Le Butcherettes
giovedì 22 febbraio 2018, MI, €35,00 + d.p., €40,00 in cassa
Nile + Terrorizer + Exarsis
venerdì 23 febbraio 2018, BS, TBA
Vuur
sabato 24 febbraio 2018, MI, € 23,00
Angel Witch
sabato 24 febbraio 2018, PV
Molto Male Party
sabato 24 febbraio 2018, BG, Ingresso gratuito con tessera ARCI
Nile + Terrorizer + Exarsis
domenica 25 febbraio 2018, VE, TBA
Ultimi live report
Foto Rhapsody + Beast In Black +...

Era il 2016 quando i Rhapsody (quelli senza suffissi vari) annunciavano...

Foto Trick or Treat - Deathless...

Trick or Treat ? Dolcetto o scherzetto ? 
Ebbene si, sembra...

Foto Steven Wilson @ Teatro Degli...

Ho visto Steven Wilson dal vivo l'ultima volta nel 2015, a Cremona...

Foto Fates Warning + Methodica @...

Avevo un conto in sospeso con i Fates Warning . Poco meno di un...

Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading