(Minotauro Records)Agresiva - Decibel Ritual

Copertina Gli Agresiva di Madrid sono una vera, graditissima, sorpresa.
Attivi dal 2008, autori di altri due full-length e di un Ep, gli iberici dimostrano che si può suonare thrash n’ speed senza scimmiottare i monumenti del genere, spesso, tra l’altro, ultimamente “costretti” ad autocitarsi senza la benché minima remora.
Decibel ritual” è un disco che probabilmente non cambierà le sorti della musica rock e le sue imperscrutabili gerarchie, e tuttavia sorprende per magnetismo espressivo e freschezza, impregnato com’è di “forza bruta” mediata nella melodia, ostentando una grande meticolosità nel dosaggio dei “colpi”, ficcanti senza risultare mai il risultato di una rabbia cieca e sconclusionata.
Una lezione imparata verosimilmente da maestri quali (primi) Anthrax, Flotsam and Jetsam e Heathen e trasfigurata dalla cultura di una band che non dimentica altresì i campioni della NWOBHM (Judas Priest, ...) e del power metal americano (Metal Church, ...).
I fraseggi compressi, gli assoli taglienti e le orge ritmiche finiscono così stemperati in un’immediatezza piuttosto spiccata, frutto della notevole competenza di musicisti tecnicamente preparati e dotati di buongusto e intelligenza.
In tale contesto il cantato cristallino di Samuel San Josè rischia di diventare l’ago della bilancia nelle valutazioni degli appassionati … personalmente ritengo la sua timbrica vocale, pur priva di estensioni vertiginose, naturalmente comunicativa e capace di fornire la giusta energia catalizzatrice a composizioni davvero riuscite e coinvolgenti.
Run like the wind” mette subito in chiaro le intenzioni dei nostri … potente cavalcata ritmica, riff serrati e ritornello a “presa rapida” la rendono l’efficace opener (dopo l’introWarning”) di un programma che prosegue con analoga intensità nell’impatto istantaneo di “Rodents in a wheel” e nelle cromature hard n’ heavy di “Heading for midnight”, un episodio di epic-speed di notevole suggestione.
Le elaborazioni soniche della cangiante “Cleansing / The aftermath” rievocano addirittura qualcosa degli Annihilator, “Void” spara bordate di thrash Anthrax-iano (con un pizzico di Death Angel, pure ...) colpendo dritto nel segno, mentre “Grateful” inocula nuovamente dosi significative di puro HM nelle fibre del pezzo.
Si continua con la potente “Under silver Selene” (gratificata da un tocco teutonico nei cori) e con l’avvincente e nervosa linea armonica di “We stand” (ottima la prova strumentale del gruppo al gran completo), per poi porre fine alle ostilità attraverso i break melodrammatici inseriti nella nerboruta “The pantomime”, a ulteriore testimonianza di una padronanza della materia certamente non banale.
Gli Agresiva hanno sfornato un album ben sopra la media, sufficientemente articolato e molto incisivo … complimenti sinceri alla Minotauro Records per averli scovati in una scena, quella spagnola, piuttosto ricca di talento e non sempre adeguatamente valorizzata.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Thrash / Speed Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 43 min.
Tracklist:

  1. WARNING (INTRO)
  2. RUN LIKE THE WIND
  3. RODENTS IN A WHEEL
  4. HEADING FOR MIDNIGHT
  5. CLEANSING / THE AFTERMATH
  6. VOID
  7. GRATEFUL
  8. UNDER SILVER SELENE
  9. WE STAND
  10. THE PANTOMIME

Line up:

  • Samuel San Josè: vocals
  • Miguel Coello: guirat
  • Bastian Guarda Rozas: drums
  • Miguel Martín: bass

Voto medio utenti: Nessun voto

7,5
Recensione a cura di
Marco Aimasso
In vendita su EMP
Copertina
Copertina
14.99 € / CD (Digipak)
Copertina
22.99 € / 2-CD (Ed. Speciale)
Copertina
24.99 € / LP
Dello stesso genere
Copertina Kreator
Phantom Antichrist
(Nuclear Blast Records / 2012)
Voto: 4,0
1 opinione
Copertina Mortal Sin
Revolution of the Mind
(1998)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Arch Enemy
Wages of Sin
(Century Media / 2002)
1 opinione
Copertina Fallen Angel
Crawling Out of Hell
(Killer Metal Records / 2014)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading