(I, Voidhanger Records / Plastic Head / Code 7)Nephilim's Howl - Through the Marrow of Human Suffering

Copertina Non suonano depressive black metal, eppure la loro musica ti sprofonda nella sofferenza più dolorosa.
Non suonano viking metal, eppure le loro trame sono epiche e stentoree come se stessimo ascoltando un "Hammerheart" versione nero pece.
Non suonano doom metal, eppure del suono del destino trasmettono il senso di ineluttabile. E il gelo assoluto.
Questo, ma anche altro, riescono a fare i Nephilim's Howl, un terzetto finlandese al suo esordio discografico per la sempre attenta I, Voidhanger Records.
"Through the Marrow of Human Suffering", album dal titolo perfetto per descriverne i contenuti, è un debut particolare e fortemente personale: non ha solo un'anima e non prende una sola direzione ma è capace, nell'alveo di un suono marziale e cadenzato, di unire influenze ed approcci all'estremo diversi e cangianti senza mai perdere di vista l'obiettivo finale che è quello, immagino, di dare una forma sonora alla sofferenza.
Obiettivo che il gruppo centra perfettamente nei suoi lunghi, anche lunghissimi, brani, sempre totalmente neri ma carichi di insana melodia, sempre freddi ma evocativi come pochi, sempre tormentati senza, tuttavia, lasciare a casa la passione e la non comune capacità di scrivere ottima musica.
I Nephilim's Howl suonano, dunque, black metal, ma lo fanno in una modalità tutta loro, mettono insieme Primordial, Bathory, Potentiam (ve li ricordate?), Behexen o Hades con una disinvoltura spaventosa, sono capaci di inserire in un contesto del genere un cantato "sgraziato" ed evocativo assolutamente perfetto, non viaggiano mai ad alte velocità ma, improvvisamente, piazzano pochi secondi di "norvegia" velocissima, i loro riff sono atonali e carichi di ghiaccio ma poi si cimentano in assolo di chitarra dallo squisito gusto melodico ed epico, insomma questi ragazzi suonano la "loro" musica e lo fanno in maniera dannatamente convincente perchè il dolore che trasmettono diventerà presto il vostro dolore, la vostra sofferenza.
E non è cosa di tutti i giorni riuscire in una impresa del genere.
Complimenti vivissimi ai Nephilim's Howl e alla etichetta discografica che ha creduto in loro.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Black Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 41 min.
Tracklist:

  1. VOID REFLECTIONS I - REMEMBRANCE
  2. OF ORDEALS AND TRIUMPH
  3. HATE REVELATIONS
  4. AGAINST THE WORLDS THAT BIND US
  5. THROUGH THE MARROW OF HUMAN SUFFERING I, II & III

Line up:

  • Reavhan: vocals
  • AEK: drums, percussions
  • VJR: guitars, bass, synths

Voto medio utenti: Nessun voto

7,5
Recensione a cura di
Beppe 'dopecity' Caldarone
In vendita su EMP
Copertina
Copertina
22.99 € / CD & DVD (Ed. Deluxe)
Copertina
9.99 € / 2-CD (Ed. Limitata)
Copertina
14.99 € / LP
Dello stesso genere
Copertina Dissimulation
Prakeikimas
(Ledo Takas / 2005)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Acherontas
Vamachara
(Agonia / 2011)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Hæresiarchs of Dis
In Obsecration of the Seven Darks
(Moribund Records / 2011)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Varnas Demo
Demo 2005
(2005)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading