Satyricon

Foto
Logo

Info

Nazione:Norvegia
Attività:dal 1990

Line up

  • Satyr: vocals, guitars, bass, keyboards
  • Frost: drums
Nati alla fine dell'epoca di splendore del black metal, i Satyricon hanno voluto ritagliarsi un posto d'onore nella seconda ondata rendendo il proprio stile fin da subito fortemente personale. Merito degli intermezzi folk a base di chitarre acustiche e flauti, della passione per tematiche medievali, dell'inserimento di elementi viking, e anche di un'attitudine senza troppi compromessi.

L'esordio con "Dark Medieval Times" (1993) è spiazzante: a causa di problemi economici dell'etichetta che avrebbe dovuto produrre l'album, Satyr fonda la sua Moonfog facendo subito il botto con la prima uscita. Il mix di grezzo black metal e inserimenti acustici incontra un grande successo da parte di pubblico e critica, posizionando i Satyricon tra i maestri del genere. Il successivo "The Shadowthrone" del 1994 conferma le grandi aspettative grazie a una prova maiuscola di Satyr e Frost, coadiuvati al basso da Samoth degli Emperor. Gli aspetti legati alla cultura scandinava diventano sempre più predominanti, e vanno ancora a guadagnare importanza sul successivo "Nemesis Divina" del 1996, considerato da molti il punto più alto mai raggiunto dalla band. L'album contiene tra gli altri pezzi il capolavoro "Mother North", diventato ben presto il preferito dei fan e acclamato regolarmente a ogni concerto. Per questa canzone è stato girato anche un discusso video, giocato su tematiche anticristiane e di retaggio nordico. Questa volta è Nocturno Culto dei Darkthrone a partecipare alle registrazioni in qualità di chitarrista, a mostrare il grande livello di incestuosità presente da sempre nella scena norvegese.

Ma dal 1999 qualcosa cambia: "Rebel Extravaganza" rompe con il passato, facendo una brusca incursione in territori quasi industrial con una grossa dose di sperimentazione. Nonostante l'ostilità dei fan della prim'ora l'album ottiene un discreto successo nelle vendite, convincendo la band a spingere ancora di più in questa direzione. Tuttavia, con il successivo "Volcano" del 2002, i Satyricon cambiano ancora pelle buttandosi su un sound meno oppressivo e più potente, che non convince del tutto la critica nonostante i buoni risultati nelle classifiche. L'ultimo "Diabolical, Now", uscito nel 2006, ha rappresentato un tentativo di tornare alle atmosfere originarie pur avendo perso completamente di vista il feeling che ha fatto entrare nella storia i primi tre album. I recenti concerti della band soffrono pesantemente di questa contraddizione: da un lato i fan dell'ultim'ora, a fare headbanging sulle note degli ultimi successi, e dall'altro i vecchi appassionati a richiedere a gran voce a ogni break i pezzi storici, sempre più raramente proposti dai Satyricon in sede live.

Discografia

Copertina 6,5
Deep Calleth Upon Deep (Napalm Records / 2017) 

1. MIDNIGHT SERPENT / 2. BLOOD CRACKS OPEN THE GROUND / 3. TO YOUR BRETHREN IN THE DARK / 4. DEEP CALLETH UPON DEEP / 5. THE GHOST OF ROME / 6. DISSONANT / 7. BLACK WINGS AND WITHERING GLOOM ...

Copertina
Live at the Opera (Napalm Records / 2015) 

1. VOICE OF SHADOWS / 2. NOW, DIABOLICAL / 3. REPINED BASTARD NATION / 4. OUR WORLD, IT RUMBLES TONIGHT / 5. NOCTURNAL FLARE / 6. DIE BY MY HAND / 7. TRO OG KRAFT / 8. PHOENIX / 9. DEN SISTE ...

Copertina
Satyricon (Roadrunner Records / 2013) 

1. VOICE OF SHADOWS / 2. TRO OG KRAFT / 3. OUR WORLD, IT RUMBLES TONIGHT / 4. NOCTURNAL FLARE / 5. PHOENIX / 6. WALKER UPON THE WIND / 7. NEKROHAVEN / 8. AGELESS NORTHERN SPIRIT ...

Copertina 5
The Age Of Nero (Roadrunner / 2008) 

1. COMMANDO / 2. THE WOLFPACK / 3. BLACK CROW ON A TOMBSTONE / 4. DIE BY MY HAND / 5. MY SKIN IS COLD / 6. THE SIGN OF THE TRIDENT / 7. LAST MAN STANDING / 8. DEN SISTE

Copertina 6
Now, Diabolical (Roadrunner / 2006) 

1. NOW, DIABOLICAL / 2. K.I.N.G / 3. THE PENTAGRAM BURNS / 4. A NEW ENEMY / 5. THE RITE OF OUR CROSS / 6. THAT DARKNESS SHALL BE ETERNAL / 7. DELIRIUM / 8. TO THE MOUNTAINS

Copertina 6
Volcano (EMI / 2002) 

1. WITH RAVENOUS HUNGER / 2. ANGSTRIDDEN / 3. FUEL FOR HATRED / 4. SUFFERING THE TYRANTS / 5. POSSESSED / 6. REPINED BASTARD NATION / 7. MENTAL MERCURY / 8. BLACK LAVA

Copertina
Rebel Extravaganza (Nuclear Blast / 1999) 

1. TIED IN BRONZE CHAINS / 2. FILTHGRINDER / 3. RHAPSODY IN FILTH / 4. HAVOC VULTURE / 5. PRIME EVIL RENAISSANCE / 6. SUPERSONIC JOURNEY / 7. END OF JOURNEY / 8. A MOMENT OF CLARITY ...

Copertina
Nemesis Divina (Moonfog / 1996) 

1. THE DAWN OF A NEW AGE / 2. FORHEKSET / 3. MOTHER NORTH / 4. DU SOM HATER GUD / 5. IMMORTALITY PASSION / 6. NEMESIS DIVINA / 7. TRANSCENDENTAL REQUIEM OF SLAVES

Copertina
The Shadowthrone (Moonfog / 1994) 

1. HVITE KRISTS DØD / 2. IN THE MIST BY THE HILLS / 3. WOODS TO ETERNITY / 4. VIKINGLAND / 5. DOMINIONS OF SATYRICON / 6. THE KING OF THE SHADOWTHRONE / 7. I EN SVART KISTE

Copertina
Dark Medieval Times (Moonfog / 1993) 

1. WALK THE PATH OF SORROW / 2. DARK MEDIEVAL TIMES / 3. SKYGGEDANS / 4. MIN HYLLEST TIL VINTERLAND" / 5. INTO THE MIGHTY FOREST / 6. THE DARK CASTLE IN THE DEEP FOREST / 7. TAAKESLOTTET

Copertina
The Forest Is My Throne (Indipendent / 1993)  Demo

1. BLACK WINDS / 2. THE FOREST IS MY THRONE / 3. MIN HYLLEST TIL VINTERLAND (SKOGSVANDRING I MøRKET)

Copertina
All Evil (Indipendent / 1992)  Demo

1. ALL EVIL / 2. THIS RED SKY / 3. DREAMS OF A SATYR / 4. ALL EVIL (SHORTER VERSION)

Interviste

Non sono ancora presenti interviste per questo gruppo

Live report

Satyricon + Zonaria - 3 Dicembre 2008 (Alpheus, Roma)

(06 dicembre 2008) 3 Dicembre 2008, Roma Capta Est, sotto i colpi inferti dai Satyricon . Questa potrebbe anche essere frase che sopperisce al bisogno di scrivere questo live report, non ci sono altre...

Satyricon + Khold - 12 Marzo 2003 - Transilvania Live, Milano

(18 marzo 2003) "La serata è quella delle grandi occasioni", penso mentre mi avvicino al locale osservando le numerose persone giunte anche da lontano coi pullman per ammirare una delle stelle...
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.