Transit Poetry - Themes From A Desolate Ocean

Copertina 6

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2005
Durata:60 min.
Etichetta:Curzweyhl
Distribuzione:Masterpiece

Tracklist

  1. EDENTEA
  2. WE, THE DREAMERS
  3. BLACK WATER ASYLUM
  4. OCEAN'S LULLABY
  5. UNDER THE WATERFALL
  6. NARCOTIC SUMMER
  7. MOURNER'S DANCE
  8. ASTRAL-RIDE
  9. LIQUIDATION
  10. TRANSITION
  11. HEART OF SERAPHIM
  12. ANIMA MUNDI
  13. BONUS TRACK: EDENTEA (CLUB-MIX)

Line up

  • Sascha Blach: all instruments

Voto medio utenti

I Transit Poetry sono il side-project solista di Sasha Blach, frontman dei Despairation, e questo “Themes From The Desolate Ocean” è il primo disco di una serie di quattro dedicati agli elementi naturali, in questo caso l’acqua. Il disco è a metà tra il dark/goth e l’elettronica, pervaso da un’oscurità non troppo marcata e da melodie che talvolta strizzano l’occhio al pop, soprattutto per quanto la semplicità strutturale di pezzi come l’iniziale “Edentea” oppure “Under The Waterfall”.
Il disco è molto lungo e talvolta stanca, anche perché non ha picchi di intensità oppure cambiamenti di mood, inoltre la monocorde voce di Sascha, seppur perfetta se presa a piccole dosi, non muta mai registro e risulta alla lunga davvero monotona.
La svolta a questo disco potrebbe darla solo una bella dose di elettronica in più, sottoforma magari di una manciata di remix. Infatti se prendiamo la bonus-track conclusiva, ovvero il remix di “Edentea”, ci rendiamo conto che la song è stata resa un perfetto hit da ballare nei goth club di mezza Europa. C’è più oscurità, più decadenza, più atmosfera.
In definitiva un disco che se accorciato, se fornito di più ritmo, di più verve, avrebbe potuto essere davvero un buon inizio per il progetto “Transit Poetry”, invece ci troviamo a commentare un disco che dopo sessanta minuti dice davvero poco, che stanca, che annoia, pur restando nel suo genere un buon disco, ma nulla più.
Recensione a cura di Luigi 'Gino' Schettino

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.