D-A-D - A Prayer For The Loud

Copertina 9

Info

Anno di uscita:2019
Durata:50 min.
Etichetta:AFM Records

Tracklist

  1. BURNING STAR
  2. A PRAYER FOR THE LOUD
  3. NOTHING EVER CHANGES
  4. THE SKY IS MADE OF BLUES
  5. THE REAL ME
  6. NO DOUBT ABOUT IT
  7. A DRUG FOR THE HEART
  8. MUSICAL CHAIRS
  9. TIME IS A TRAIN
  10. HAPPY DAYS IN HELL
  11. IF THE WORLD JUST

Line up

  • Jesper Binzer: vocals, guitar
  • Stig Pedersen: bass, vocals
  • Jacob Binzer: guitar
  • Laust Sonne: drums

Voto medio utenti

Dopo otto anni di attesa gli hard rocker danesi D-A-D escono col loro nuovo album, intitolato "A Prayer For The Loud", che è il Il seguito di "DIC.NII.LAN.DAFT.ERD.ARK" (2011).
Per nostra fortuna la band fà ciò che sa fare meglio e cioè suonare hard rock eccitante con energia dirompente e con canzoni orecchiabili e accattivanti, il giusto seguito di quei grandi e sottovalutati albums che furono "No Fuel Left For The Pilgrims" e "Riskin It It All[/I]".
A riprova di ciò, vi riporto ciò che i D-A-D hanno detto sul nuovo album:
"In passato, di tanto in tanto ci siamo imbattuti in nuove strade da percorrere per provare cose, che erano piuttosto lontane dal cuore di ciò che abbiamo sempre fatto. È stato molto divertente, ma questa volta abbiamo voluto tornare alla nostra essenza primigenia. Questa volta siamo veramente i D-A-D!"
Di questo nuovo lavoro dei danesi dirò solo una cosa, si candida ad essere una delle migliori uscite in ambito rock/metal per quest'anno. Il motivo è presto detto e si trova nel songwriting ispiratissimo e nell'esecuzione esplosiva dei Nostri che in 11 tracce condensano il meglio dell'heavy-rock datato 2019. Troverete musica pulsante, adrenalinica, ballate e mid-tempo guidate dai grandi melodie.
Le influenze vanno dal punk al southern rock, fino alle tendenze (ex) anni ‘90, dall’hard rock allo stoner, senza dimenticare un forte retrogusto country/blues presente soprattutto nei pezzi acustici.
"[I]Burning Star
" ha l'effetto di una scossa elettrica sulle palle, col suo riff di chitarra tagliente, veloce che si muove su una base ritmica pulsante e ribollente come un mare di lava, la titletrack, ha una linea ipnotica e bluesy che esplode in un chorus metal al 100% che vi farà urlare, "Nothing Ever Changes" è un mid tempo ritmato e nervoso, "The Sky Is Made Of Blues" gioca tutto sul riff bluesy/rock di chitarra suadente ed energico allo stesso tempo, "The Real Me" è un grande hard-rock con la solita chitarra nervosa e scattante ma dalle linee intrise di melodia.
Le vocals del buon Jesper Binzer sono un vero trademark, forti e potenti ,"No Doubt About It" è un roccioso 4/4, mentre a proposito delle ballads ne abbiamo due assolutamente esaltanti quali l'acustica/elettrica "A Drug For The Heart" e "If The World Just" vagamente Aerosmith-styled.
Ma la vera cigliegina sulla torta è rappresentata da "Musical Chairs" una veloce hard/metal song che vi farà saltare dalla sedie - se siete seduti ovviamente - e che ricorda nel riffama i pezzi più veloci degli Ac Dc ( chi si ricorda "This Means War" ?), "Happy Days In Hell" e "Time Is A Train" sono altri pezzi da 90, potenti e diretti ma che non perdono la verve scanzonata nella quale i D-A-D sono maestri.
Un disco esaltante, energico, con in primo piano chitarre sferraglianti, vocals graffianti e melodie spaziali
Che altro dire?




Recensione a cura di Marco ’Metalfreak’ Pezza

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 29 mag 2019 alle 10:56

DEVO ASSOLUTAMENTE comprarlo!!!

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.