Copertina 7,5

Info

Genere:Heavy Metal
Anno di uscita:2018
Durata:45 min.
Etichetta:Self Released

Tracklist

  1. BLACK LIGHT BURNING
  2. THE DROUGHT
  3. MERCILESS DEATH
  4. DEVIL'S BLOOD
  5. TASTE OF BITTERNESS
  6. FLAMES OF SALVATION
  7. I AM NOTHING
  8. ASHEN HUNGER
  9. CLOVEN HOOF
  10. EN STEN FöLL FRåN MITT BRöST

Line up

  • Rickard Törnqvist : tutti gli strumenti

Voto medio utenti

Dice un vecchio adagio che il libro non si giudica dalla copertina, ma è difficile non essere attirati dalla stupenda cover del debut album di Svartkonst, ennesima one man blackened death metal band proveniente dall’ inesauribile Svezia … per fortuna “l’entusiasmo” la curiosità e la buona predisposizione all’ascolto non vengono per niente disattese, anzi, “Devil’s Blood” è un album che necessita di tutte le vostre attenzioni vista la qualità della proposta … Svartkonst, infatti, non è un progetto che vuole stupire eccessivamente, a parte la title track dove emerge la voglia di uscire un po’ dal selciato offrendo qualcosa di più “horror oriented”, “I Am Nothing” dove si respirano i fumi pesanti degli Entombed più “stonerecci e rockeggianti” o la conclusiva “ballad” strumentale , i restanti brani sono tutti molto validi e compatti, concepiti ed articolati su solide basi estreme. Nell’opener “Black Light Burning”, ad esempio, sembra davvero di trovarsi di fronte ai migliori Sacramentum, ma questa sensazione di deja vu passa abbastanza in fretta, infatti già dalle seguente ( ottima) “The Drought” il mastermind Rickard Törnqvist, mostra tutto il suo talento e la sua bravura confezionando un pezzo meno black e molto più death, con melodie sempre presenti, ma mai troppo “sputtanante” , a cui fa da contraltare una sezione ritmica terremotante debitrice della scuola death di Stoccolma. Si prosegue su livelli d’eccellenza “Merciless Deth” dove per ben sette minuti si alternano momenti black ad altri death più pesanti, con tanto di solos che mi ha ricordato un po’ i primi Unanimated … Ottima anche "Ashen Hunger" dove tutti i migliori aspetti del "gruppo" vengono racchiusi in 5 abbondanti minuti di pura goduria distruttiva ... Sono molti i gruppi cui si potrebbe paragonare questa nuova creatura, ma certamente sarete d’accordo che nessuno di questi avrebbe un’influenza più marcata degli altri, facendo si che Svartkonst sia un buona sostanza un ottimo compendio di musica estrema svedese, perfettamente concepita, ottimamente suonata e magistralmente confezionata … Tra le nuove bands emergenti Svartkonst si erge sicuramente dalla massa, per carattere e capacità, l’originalità a tutti i costi non è mai stata una virtù troppo importante a livello estremo. “Devil’s Blood” inizialmente uscito a fine giugno solo in formato digitale, ha già trovato nella Trust No One un partner per l’ edizione in vinile e chissà che non arrivi anche qualcosa in cd … Ottimo inizio, bisogna “solo” continuare

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.