Copertina 4

Info

Genere:Power Metal
Anno di uscita:2016
Durata:46 min.

Tracklist

  1. THE BROKEN
  2. DARKEST SINS
  3. FEAR
  4. DOMINEER
  5. WORLD ON FIRE
  6. ROUGH LOVE
  7. SLOWLY DYING
  8. FAR AWAY

Line up

  • Anniken Rasmussen: vocals, bass
  • Marius Danielsen: vocals, guitars
  • Ludvig Pedersen: drums
  • Peter Danielsen: keyboards
  • Sigurd Kårstad: guitars
  • Fabio Lione: vocals on "Far Away"

Voto medio utenti

Premesso che non è facilissimo scrivere una recensione, lo è ancora meno scriverne una negativa. I norvegesi Darkest Sins, purtroppo, non hanno niente che li possa far emergere dalla massa di novelli gruppi power metal nati negli ultimi anni in seguito a un rinnovato (?) interesse per il genere.

Le doti compositive scarseggiano, stendiamo un velo pietoso sulle liriche e pure sulla produzione avrei qualcosa da ridire (curata dal veterano Piet Sielck, chitarrista degli Iron Savior e produttore, tra gli altri, di "Heading For Tomorrow", primo lavoro dei Gamma Ray), ma la tragica lacuna di questo "The Broken" sta nella totale mancanza di originalità della proposta: i preludi orientaleggianti e le evoluzioni heavy/sinfoniche scontate di "The Broken", il becer-power di "Darkest Sins", le banalità di derivazione Eighties di "Fear" o "Rough Love", gli echi marziali di "Domineer" o "Slowly Dying", ahimè, non si possono proprio sentire.

Non bastano due cantanti di ruolo (Marius Danielsen e Anniken Rasmussen) o un guest come Fabio Lione (sempre al top, anche quando canta in italiano) su "Far Away" (vero e proprio insulto agli Helloween e ai Gamma Ray delle origini) a risollevare le sorti di un full-length brutto e inutile.

Alla larga.
Recensione a cura di Gabriele Marangoni

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.