Copertina 8,5

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2010
Durata:52 min.
Etichetta:Nuclear Blast Records

Tracklist

  1. HERE'S MY HELL
  2. HEAD UP HIGH
  3. SWEET CURSE
  4. MILLION
  5. IN SICKNESS 'TILL DEATH DO US PART 1 - ALL GOODBYES ARE SAID
  6. BREAK
  7. IN SICKNESS 'TILL DEATH DO US PART 2 - DISDAIN
  8. IN SICKNESS 'TILL DEATH DO US PART 3 - DISGRACED
  9. KILL ME WITH SILENCE
  10. FAST FORWARD
  11. THE TRIAL OF MONSTERS
  12. UNDER MY SKIN
  13. I LOST MYSELF
  14. NO HONEY FOR THE DAMNED (BONUS TRACK)

Line up

  • Floor Jansen. vocals
  • Waldemar Sorychta.. Guitars, bass
  • Koen Herfst: drums
  • Joost van den Broek: keyboards

Voto medio utenti

''Revamp'' è l'omonimo disco della nuova band capitanata dall'ex frontwoman degli After Forever, Floor Jansen.
Questa prima e nuova pubblicazione, che in principio poteva lasciar credere si trattasse del solito disco After Forever con un nuovo e migliorato look, si mostra, invece, estremamente accattivante fin dalla visione dell'artwork!
Evidente è l'evoluzione stilistica della cantante olandese, che si presenta più dinamica che mai...
Il sound complessivo di ''Revamp'', è robusto, efficiente; caratterizzato da una cadenza violenta e acuta... Spesso accentuata da cambi ritmici appariscenti.
Le linee vocali, anch'esse estremamente vive ed elastiche, figurano intense e decise, anche grazie all'illustre tecnica vocale di Floor Jansen ( la quale possiede un mostruoso controllo del proprio ''strumento'').
''Revamp'' è un lavoro di qualità... e fin dalla prima nota di '' Here's My Hell''.
''Head Up High'' è un estratto dinamico ed energico, il quale precede la ballad ''Sweet Curse'', in cui si presenta un'inaspettata special guest, ovvero Russell Allen dei Symphony x, che divide il microfono con Floor Jansen, dando vita ad un eccezionale gioco di voci.
Altro formidabile estratto è ''Million'', in cui è la parte che riguarda il canto ad essere messa in evidenza; in esso figura il meglio di Floor Jansen, in un mix di tecnica ed energia.
A seguire troviamo la triade ''Till Death Do Us'' parte 1, 2, 3; formata da tre brani all'ascolto interessanti: ''All Goodbyes Are Said'', ''Disdain'' e ''Disgraced''.
In particolare, il sound di quest'ultimo brano, risulta dannatamente violento.
Con lo scorrere dei minuti di ascolto il disco sfoggia nuovi particolari e più forza; è il caso di ''Fast Forward'', che possiede una certa tranquillità di base, scandita da aggressivi riff di chitarra.
''Under My Skin'' è una ballad melodica e allettante per quanto riguarda la parte vocale, ma dagli intermezzi strumentali scontati, se prendiamo come punto di riferimento un qualsiasi brano degli After Forever!
''Revamp'' si conclude con ''I Lost Myself'', un estratto lento e malinconico...
''No Honey For The Damned'' è, invece, la bonus track, eloquente e schematica, che questa pubblicazione ci regala.

Non c'è bisogno di ulteriori parole per definire questa ''rinascita''!
Il nuovo disco che Floor Jansen propone in questo 2010 è il risultato di un ottimo lavoro e di una svolta stilistica decisiva.
Eccellente il lavoro di produzione; bellissimo e curato risulta, invece, l'artwork.

Recensione a cura di Ambra Bucci

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 30 ago 2010 alle 13:38

Sono d'accordo,bellissimo disco!

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.