worstthanso

Avatar 21

Info

Genere preferito:non disponibile
Data di nascita:non disponibile
Web:non disponibile
Provincia:Lecce
Iscritto dal:12 settembre 2013
Ex singer and guitarist With Alt-punk bands: Spoonsales(1991-1994)/
Killjoys(1995-1997)

Ultimi commenti inseriti

Inserito il 23 mag 2020 alle 18:48

Il fondatore dell'heavy metal neoclassico che combina sonorità classiche con quelle tipicamente della musica metal. Quella esplorazione di strutture combinate ha portato Y. J. Malmsteen a picchi molto alti di lirismo musicale grazie al suo saggio uso del suono che non fissa limiti di tempo. I limiti hanno superato il momento in cui è stato proposto..

Inserito il 20 mag 2020 alle 22:38

Un gruppo unico che non è ai margini e che riporta ai tempi del vero italian heavy metal e per chi li seguiva,li adorava e idolatrava(anche per il loro stile di vivere),il richiamo è seducente.Non importa a nessuno adesso sapere da dove siano ricomparsi(o si potrebbe dire vero al passato,ma oggi non è più così).Dal punto di vista storico,hanno raccontato il panorama metal nostrano e particolarmente interessante è stato l'inserimento di 'Along the River...' nella compilation 'Metalmaster'del 1990(insieme ad altre realta' quali 'Death SS;Bulldozer;ecc)

Inserito il 20 mag 2020 alle 21:28

Questo concerto può essere descritto come un mix di aggressività,intrepidezza e cattiveria.Per chi non è abituato all'extreme metal,sono composizioni ostiche,dai tempi non lineari e 'disturbanti'.Growls e screamings declamano liriche demoniache e di devastazione che ritraggono saghe misteriose e piene di cupezza:si va orgogliosi dei 'Black therapy',con la consueta 'pietanza' targata melodic death metal(piacera' agli amanti del genere);i finlandesi 'Whispered',immediatamente identificabili dall'oriental folk death metal,hanno tenuto una energica esibizione(sempre sulla sufficienza);l'apocalisse sonora è dei i Wintersun

Ultime opinioni inserite

Copertina dell'album
Rock Goddess - Hell Hath No Fury / Tipe poco raccomandabili

'Hell hath no fury' è un'anthem adatta all'eclettismo della NWOBHM.Totalmente indie,il female combo conduce in una dimensione metal rock ben radicata negli 80s;elemento di distinzione(contro chi si recava a teatro;in discoteca;in un ristorante di lusso;ecc.)che non c'è più.Le melodie del full length hanno grinta e su per giù ci parlano di divertimento sfrenato o peccaminose storie d'amore come in"I didn't know I loved you".Ma non solo nelle due hits

Copertina dell'album
Inno - The Rain Under / Si muove nella media

Gli interrogativi sono rivolti all'approccio compositivo ancora poco fluido;l'album è una faccenda dell'attitudine iconico/bizzarra/enigmatica:'Pale dead sky';'To go astray';'Goliath'sono un girotondo goth-ambient metal magico e introspettivo;era lecito aspettarsi half-flop da un supergruppo e nonostante l'elevato profilo tecnico.Icone dark penalizzate,ma che prima di lasciare si concedono la struggente ballatona"High hopes"

Copertina dell'album
En Declin - Domino/Consequence / Dark psychedelia

Le atmosfere oniriche del post-metal e il neoprog di classe appaiono perfette e fanno rimanere un piacevole sound nella testa,soprattutto l'avvolgente carisma che disegna la ballad 'Dipped'(tra gli Alice in Chains del '94 e i Marillion dei primi nineties),le attraenti(e riflessive) 'Consequence' e'Domino' ;dai colori cristallini'Leave apart..' e con un pezzo figo come 'While my guitar.."ascoltarli è pressoché avere gusto per le melodie di pregio

Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.