Sonisphere Zurigo 2010: l'Epic Fail del millennio

Info

Pubblicata il:19 giugno 2010
Fonte:N.D.
In poche ore così è stato ridefinito quello che doveva essere uno degli eventi top di questo 2010.
Il Sonisphere 2010 svizzero, che si è svolto nella giornata di venerdì 18 giugno, doveva essere una vera festa, con tra gli altri sul palco Anthrax, Megadeth, Slayer e Metallica.

Da festa del metal a vero epic fail, un incubo per chi ha presenziato, ed i pareri che si leggono in queste ore su internet sono praticamente unanimi: una feroce e sentita condanna verso l'organizzazione, che a quanto pare sarebbe stata pietosa sotto molti punti di vista.

Se già qualcuno, a ragione a nostro avviso, si era lamentato negli ultimi giorni a causa del bill dislocato nelle varie ore della giornata, con Anthrax all'ora di pranzo, Megadeth e Slayer nel pomeriggio, ed i Metallica distanti in serata, il concerto si è trasformato in un autentico disastro, specialmente per le condizioni atmosferiche che hanno trasformato la location dapprima in un pantano e successivamente in delle sabbie mobili.

I video che potete vedere in basso probabilmente non rendono l'idea del disagio che hanno dovuto patire i partecipanti.

Ma non è finita qui: in ordine sparso gravi problemi igienici, perquisizioni continue e maniacali da parte di una security aggressiva e sgarbata, divieti assurdi di portare cibo dall'esterno, file interminabili per l'accesso, area del campeggio non attrezzata e priva di servizi, peraltro con l'impossibilità di raggiungerla in auto (che peraltro poi rimarranno bloccate nel pantano!), con tanto di numerosi roditori (topi? talpe? nutrie? ippopotami?) e vermi vari ad allietare la giornata, girovagando tra le tende e la fangaia e, quel che è più grave, anche nello stand in cui è stato servito da mangiare.

Molto grave anche il fatto di un tasso di cambio tra franco svizzero ed euro interno all'area decisamente alterato rispetto al normale (1 franco = circa 0,70 euro nel mondo, al Sonisphere 1 CHF = 1 euro quando andava bene), con prezzi e resti inventati al momento, praticamente un furto autorizzato.
Un esempio? Una maglietta venduta a 40 franchi (29 euro) veniva fatta pagare alle persone sprovviste di valuta locale direttamente a 40 euro...11 euro in più. E così via.

Moltissime le lamentele anche sugli stand, adatti più ad una sagra della porchetta di paese che ad un festival metal di questa portata.

Ed i gruppi? Il fatto che, con questi nomi, siano l'ultimo dei discorsi lascia intuire che razza di problemi ci siano stati: anche tecnicamente, poichè a quanto pare l'acustica è stata allucinante (a quanto pare degli Slayer si è sentita unicamente la batteria), ovviamente in negativo, a scapito di una forma dei gruppi, a quanto si poteva intuire, decisamente positiva...

Dal nostro forum, un commento di chi è andato:

"Dunque, non so da dove partire.
Premetto il meteo: giovedì sono arrivato alle 19.30 e già diluviava da ore. E' andato avanti ininterrottamente fino alle 13 di sabato. Nel tardo pomeriggio è uscito pure il sole.
L'area "campeggio". Aahhahahah. Era un cazzo di prato e basta (neanche troppo grande). Non c'era manco l'ombra di un rubinetto, niente lavandini, niente di niente. Ora di venerdì mattina per la maggior parte era completamente allagato (acqua alta 20 cm) o immerso nel fango. Per puro culo la zona dove abbiamo messo le nostre è stata una di quelle che ha retto meglio e sono riuscito a rimanere discretamente asciutto fino a mattina...
La zona festival. Il sabato sono entrato verso la 1 per gli anthrax ed era già un disastro. Fango, fango fango. Ma detto così non rende, forse meglio dire sabbie mobili.
C'era solo una piccola passerella che attraversava gli stand laterali, per il resto niente di niente, tutto completamente immerso nel fango.
Non c'era acqua, non c'era alcun modo di potersi sedere da qualche parte. Bisognava solo cercare di non restare bloccati dentro il fango perchè se ti si sfilavano le scarpe eri nella merda.
Confermo la presenza di topi. C'era una tipa che li collezionava.
Finito il concerto dei metallica è stata l'apoteosi del delirio. Ormai il tutto era ridotto a uno strato fangoso profondo in alcuni punti anche 30 cm. Uscire dal tutto, con borse e sacchi in spalla è stato un vero massacro, si rischiava di cadere o rimanere nel fango ad ogni passo...
Ho sentito gente che è stata diverse volte a Wacken dire che non ha mai visto niente del genere.
Vabè, uno dice "è stata una sofferenza ma il concerto sarà stato una figata!" Col cazzo.
Probabilmente l'acqua deve aver sminchiato qualcosa, fatto sta che non si sentiva un cazzo di niente.
Volume bassissimo, chitarre che non si sentivano, basso che distorceva tutto. Dico solo che durante i metallica potevo tranquillamente parlare col mio amico senza alzare la voce anche nei pezzi più tirati.
Non si sentiva niente...
"

E ancora:

"E la cosa che non si capisce dalla foto è la consistenza di quella merda fangosa. Col passare della giornata andava via via solidificandosi si faceva sempre più fatica a muoversi, sprofondavi dentro e facevi fatica a uscire, le scarpe ti rimanevano inchiodate dentro e se non facevi attenzione rischiavi di lasciarci le scarpe dentro. Anche da fermo era un casino perchè ti si incollavano i piedi e se dovevi fare un piccolo movimento rischiavi di cadere (e una volta caduto eri finito perchè non c'era alcun modo di potersi sciacquare...)
Fra l'altro c'è stato qualcuno del nostro pullman a cui è stata inculata la tenda e le borse e si son dovuti sparare tutto il tempo in piedi perchè non c'era modo di potersi sedere.
"

Insomma, un vero disastro.
Sono partite le proposte per un rimborso del biglietto o quantomeno per denunciare gli organizzatori per le gravi carenze igeniche e di sicurezza che in un paese civile come la Svizzera parrebbe impossibile trovare.
Vedremo cosa accadrà, ma l'amaro in bocca e la rabbia di chi ha fatto tanti sacrifici e speso tanti soldi per un'avventura del genere rimangono.

Ed il Sonisphere 2010 è già, per tutti, l'Epic Fail del millennio.

Sul nostro forum puoi trovare altri racconti di "sopravvissuti" al Sonisphere















Immagine


Immagine
Notizia segnalata da Gianluca 'Graz' Grazioli

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 05 lug 2010 alle 02:42

salentu, lu sole, lu mare, lu ventu ...

Inserito il 01 lug 2010 alle 13:29

solo aver fatto suonare i rise against è un insulto alla musica. AHAHAHHA a QUALE musica, la TUA? Draghi, dragoni, spade random??? Ma cresci che hai 48 anni, su.

Inserito il 25 giu 2010 alle 11:52

si un vero schifo...io infatti mi son perso gli anthrax porco troia!! e mi son beccato 2 ore di merdallica che ogni 4 canzoni facevano la pausa x nn svenire...e poi quella sottospecie di nano che si finge un batterista era proprio osceno :)

Ultime notizie