Rod Sacred

Foto

Info

Nazione:Italia
Attività:dal 1982

Line up

  • Tonio Deriu: vocals
  • Luca Mameli: guitars
  • Peppo Eriu: guitars
  • Franco Onnis: bass, backing vocals
  • Andrea Atzeni: drums
Tutto nasce da una idea di Franco Onnis che all’età di 16 anni inizia a suonare Live in qualche festicciola con formazioni via diverse sino a quando nel 1982 in piena rivoluzione Heavy Metal fonda i Rod Sacred. La band suona soprattutto cover dei Saxon, Scorpions, Iron Maiden e Def Leppard ma intanto inizia a farsi conoscere in tutta la Sardegna come una ottima Live Band.
Nel 1983 inizia a scrivere i primi brani che faranno parte di un Demo Tape ma problemi di Line-Up ne ritardano la registrazione che avverrà solamente nel 1985 e si intitolerà "Speel Of Steel". Il Demo suscita l’interesse della stampa nazionale ed incoraggia Franco a fare un Demo professionale. La Line-Up è ormai stabile e matura per entrare in sala di incisione, Franco Onnis al basso, Martino Vargiu chitarra , Paolo Bonilli chitarra, Tonio Deriu voce e Joe Del Rio Batteria sono i Rod Sacred.
Nel 1988 esce quindi il primo vero lavoro dei Rod Sacred intitolato semplicemente 1988 e contiene quattro brani registrati in studio con la produzione dello stesso Franco Onnis.
Il lavoro dei RS è accolto in modo molto positivo dalla stampa nazionale, inizia quindi una nuova era fatta di concerti con musica propria, articoli sui Magazine Musicali ed un seguito di fans fedelissimi sempre più numeroso. Nel 1988 arriva anche il primo contratto molto importante, quello con la Musical Box Promotion che cura la promozione della Band con Radio, giornali e Case Discografiche.
Il 1989 Franco convince la Musical Box ad investire sul loro primo disco che ormai è composto quasi per intero, ma la sfortuna è dietro l’angolo perché muore in un incidente stradale Paolo Bonilli.
La Band è a terra per la perdita di un fratello ma reagisce con prepotenza allo sconforto partendo per il loro primo Tour Italiano senza sostituire Paolo e sobbarcando Martino di tutte le parti di chitarra. Il Tour tocca numerose città e raggiunge l’apice a Milano in un mitico concerto organizzato da Pino Scotto dei Vanadium .
Le recensioni del Tour sono la spinta decisiva verso il disco che verrà registrato nell’ottobre dell’89 ai Much More Studios di Firenze. Durante la registrazione Franco ed il manager dei Rod (Klaus) si recano alla Discomagic di Milano con in mano solo qualche brano del disco ma riescono a stipulare un contratto discografico.
Il disco esce nel gennaio del 90 ed è subito un successo, segue subito un secondo Tour di promozione. Il maggior Magazine tedesco Metal Hammer scrive, “la miglior Band emergente in Europa nel 1990”, Decine di Radio e giornali sia Italiani che stranieri chiedono Interviste ed interventi, intanto continua senza sosta il Tour che conta decine di date.
Nel '91 i Rod Sacred sono risulatati la seconda miglior band emergente in un referendum nazionale indetto da Metal Shock.
Questa popolarità suscita l’interesse di alcune grosse case discografiche straniere, quindi Franco organizza un Tour in Germania e arriva a sottoscrivere un accordo con SPV per un tour ed un eventuale disco.
Il 1992 però inizia male, Martino perde l’interesse per il Business musicale e lascia la Band, l’accordo con la SPV salta per ovvi motivi.
Franco ferma momentaneamente i RS e forma i Golden Ace che registrano un disco in Svizzera ma dopo molti concerti e non pochi problemi di Line-Up ricostruisce i Rod Sacred, firma un contratto con l’etichetta Supporto Italiano e registra un Promo con nuove canzoni e uno stile leggermente più aggressivo. Il promo piace molto alla critica e nel 1996 con il rientro di Martino Vargiu alle chitarre e l’ingresso di Alex Ledda alla voce e Ricky Sedda alla batteria i Rod registrano il nuovo disco Sucker of Soul’s.
Nel 1997 spinto dalle solite critiche che recensiscono molto bene il nuovo lavoro, Franco organizza da solo un lungo Tour Italiano che culmina con un mitico concerto al Teatro tenda della fiera di Cagliari con oltre 3000 persone e ripreso da Radio e TV.
I rapporti con la nuova casa discografica sono tesi e dopo varie puntate in terra Inglese per cercare un nuovo contratto, non cede all’obbligo di trasferimento permanente a Londra e chiude definitivamente il capitolo Rod Sacred.
Intanto Franco continua a fare musica, suonando in tantissime formazioni per poi fondare nel 2005 insieme a Joe Perrino (noto personaggio della musica Underground) i Rolling Gangsters con cui inciderà due dischi e farà decine di concerti tra la Sardegna , l’Italia e l’Europa!!
Arriva il 2013 e la nostalgia è sempre maggiore… la voglia di passato è enorme e Franco prende la decisione non semplice di riformare i Rod Sacred formazione classica, basso e batteria, voce e due chitarre!!!
Il nuovo progetto prevede l’uscita a breve di un nuovo disco, e di un Tour a supporto del nuovo prodotto.
Nel 2014 i nuovi Rod Sacred cominciano a prendere forma e sono Franco Onnis al basso, Joe Del Rio alla Batteria, Jimmy carboni alla chitarra, Marty Vargiu alla chitarra e Alex Marras alla voce.
Franco viene subito contattato da un vecchio amico ” Claudio Pino” in veste di produttore per reinterpretare e registrare ”Kiss Of Death” un brano della Strana Officina che verrà pubblicato nel doppio CD Tributo dedicato alla storica Band Italiana.
Nell’Agosto del 2014 i Rod Sacred suonano in una fantastica edizione del Rock’N'Boll che vedono gli Arch Enemy come Head Liners, i Rod vengono accolti con grande entusiasmo dai nuovi e vecchi fans, decretando loro un grande successo.
Il 2015 inizia con un grande concerto a Modena per Acciaio Italiano Fest e anche in questa occasione non mancano miriadi di critiche positive da parte dei fans e della critica giornalistica presente.
Il 2015 vede anche la band firmare un nuovo contratto discografico con una ambita Label Tedesca, la Pure Steel Record, che dà fiducia a Franco Onnis ormai unico portavoce della Band!
Alla fine del 2015 Franco si trova alle prese con problemi di Line Up, Alex Marras decide di mollare e viene rimpiazzato da Tonio Deriu storico vocals dei Rod Sacred del primo album.
A questo punto la band si mette al lavoro per comporre il nuovo album e anche Joe Del Rio lascia il posto ad Andrea Atzeni e dopo tutto il lavoro di pre produzione e di composizione dell’album Jimmy Carboni decide di trasferirsi in Inghilterra e l’amico di sempre Marty Vargiu decide di ritirarsi dalle scene.
I Rod entrano ai Metropolitan Studios nel gennaio del 2016 con Manu Pes alla chitarra che si sobbarca il grandissimo lavoro di registrare tutte le parti di chitarra mettendoci la sua grande classe, ed il risultato è “Submission” un album di grande impatto sonoro ed emotivo.
Purtroppo Manu Pes per i suoi tantissimi impegni musicali non può dedicarsi anima corpo ai Rod ed ai tanti impegni che la band inizia ad avere, quindi dopo una impegnativa ricerca i Rod arrivano alla attuale Line Up che vede sempre Franco Onnis al basso e Tonio Deriu alla voce, Andrea Atzeni alla batteria e Peppo Eriu e Luca Mameli alle chitarre!!
Il nuovo album esce ad Ottobre del 2016.

Discografia

Copertina 7,5
Submission (Pure Underground Records / 2016) 

1. SUBMISSION / 2. HIPER DRIVE / 3. STOP FEAR / 4. LET YOURSELF GO / 5. ROD SACRED / 6. STRANGE LIFE / 7. RADIO / 8. DON'T FEAR THE RAIN / 9. LIVE YOUR LIFE AGAIN ...

Copertina
Sucker of Souls (Supporto Italiano / 1997) 

1. INTRO / 2. SUCKER OF SOULS / 3. KILLING FOR A REASON / 4. FIGHT TILL THE END / 5. SOMEBODY MUST PAY / 6. KISS OF JUDAS / 7. NO REMORSE / 8. I WANT FUEL AGAIN / 9. INVASION / 10. LAND OF PAIN

Copertina
Rod Sacred (Metal News / 1990) 

1. DON'T FEAR THE RAIN / 2. LIVE YOUR LIFE AGAIN / 3. LONELY BETWEEN MASS OF PUPPETS / 4. THE MISTERY OF QUID / 5. CRAZY FOR YOU / 6. CIRCLE OF LUST / 7. THE ENTER / 8. DREAMING ...

Interviste

Non sono ancora presenti interviste per questo gruppo

Live report

Non sono ancora presenti live report per questo gruppo

Ultime notizie correlate

ROD SACRED nel roster Morrigan Promotion

10 set 2019 di Morrigan Promotion
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.