I 100 MIGLIORI DISCHI DOOM, un libro da avere!

Info

Pubblicata il:23 ottobre 2019
Fonte:comunicato stampa
Doom, la parola inglese che indentifica il destino avverso, il fato, è anche un genere musicale fatto di tutti gli elementi che caratterizzano la cultura albionica.
Infatti ascoltare questo rock è come immergersi nelle storie di Conan Doyle, Edgar Allan Poe o nei racconti di Lord Byron e Mary Shelley.
Storie di castelli maledetti, orrori indicibili, antichi rituali, religioni occulte, chiese, romanticismo gotico, streghe, maghi e guerrieri popolano le canzoni di questo sottogenere musicale che è fatto per scavare a fondo negli angoli oscuri della natura umana e farci correre un brivido lungo la schiena immergendoci nelle brughiere piovose o nella lande nebbiose del nord.
La versione americana di questa musica invece affonda le sue radici nella tradizione del blues e si muove nelle paludi della Louisiana con un effetto più stregonesco e ipnotico.
I nomi suggestivi di alcune band come Paradise Lost, Cathedral, Candlemass o Electric Wizard preparano già l’ascoltatore a un viaggio lungo un fil noir che collega antiche culture e tradizioni.
Se i Black Sabbath hanno inventato la paura nel rock, il doom ha esaltato questo concetto.
I 100 Migliori Dischi DOOM, di Stefano Cerati
Tsunami Edizioni
Immagine
Notizia segnalata da Matteo Mapelli

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?