Jeff 'Mantas' Dun (VENOM INC), attacco cardiaco

Info

Pubblicata il:30 maggio 2018
Fonte:loudwire
Il chitarrista originale dei Venom (ora nei Venom Inc.) Jeff 'Mantas' Dunn è stato recentemente colpito da un grave attacco cardiaco.
Durante il ricovero in ospedale ha postato il 30.04 il seguente messaggio sulla sua pagina FB:

"Un giorno come un altro, il sole splende e io e Anita lasciamo casa per andare al nostro prossimo paese. Anita aveva bisogno di un nuovo inalatore, così chiamiamo la farmacia per acquistarne uno, quando tutto cambia: comincio a provare quello che posso solo descrivere come indigestione, ma poi il dolore peggiora. Decido di tornare alla macchina e attendo, ma il dolore diventa insopportabile. Lo staff della farmacia mi aiuta ad uscire dall’auto e mi riporta dentro, e in pochi minuti mi ritrovo su una ambulanza per essere monitorato e valutato. Il dolore non diminuisce in alcun modo, e quindi i paramedici chiamano un dottore: quando il medico arriva con un’infermiera, sono immediatamente collegato a un ECG e mi comunicano che a quanto pare due valvole del mio cuore sono bloccate. Quello che è successo dopo si classifica facilmente come l’esperienza più terrificante della mia vita. Posso ricordare il nome di Anita e poi sentire la mia stessa voce che dice: ‘Lotta cazzo! Non osare mollare! COMBATTI!’ E poi, niente.
Mi è stato detto che i paramedici e il medico hanno combattuto per poco più di cinque minuti per riportarmi indietro… Essenzialmente, ero morto nell’ambulanza. Quando mi sono stabilizzato abbastanza da essere spostato, sono stato trasferito al reparto di terapia coronarica di Leiria, dove hanno tentato di introdurre uno stent per sbloccare le arterie. Tuttavia, l’operazione non ha avuto successo, e quindi il prossimo passo sarebbe stato un doppio bypass. Dopo un paio di giorni di osservazione e tutti i tipi di farmaci per tenere tutto in equilibrio, sono stato trasferito nell’unità cardiotoracica di Abrantes per attendere il trasferimento a Lisbona per un doppio bypass cardiaco.
Ora sono a casa a riposare e riprendermi, fare passeggiate e sviluppare lentamente le mie forze. Da oggi in poi, passare attraverso la sicurezza aeroportuale sarà interessante perché la mia cassa toracica è bloccata insieme all’acciaio chirurgico.
Ci sono state delle cose che sono successe in queste ultime settimane e con cui è stato molto difficile scendere a patti, ma sto migliorando. Semplicemente non so dove o come iniziare a ringraziare ogni singolo dottore, infermiere o operatore sanitario che ha giocato un ruolo in tutto ciò, non importa quanto piccolo… C’è ancora tanta strada da percorrere, ma io resto positivo.
I miei ringraziamenti e il mio amore sempiterno vanno ad Anita, che è stata con me ad ogni passo. Mio fratello Tony Dolan, che nel sentire la notizia ha preso il primo volo disponibile per essere al mio fianco. I miei vicini e amici nel nostro meraviglioso paese che, nonostante le barriere linguistiche, hanno mostrato tanta preoccupazione e compassione.
Spero di vedervi presto su un palco da qualche parte nel mondo, amici miei. Massimo rispetto, Jeff.


I medici hanno diagnosticato il blocco di due valvole del cuore e hanno messo uno stent per aprire le arterie che però non ha funzionato, Hanno quindi optato per un doppio bypass
Al momento non ci sono altre notizie disponibili
Forza, Jeff!, Hell can wait!

Notizia segnalata da Marco ’Metalfreak’ Pezza

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?