Nuovo sondaggio su metal.it!!!

Info

Pubblicata il:25 luglio 2010
Fonte:non disponibile
Chi, per voi, è stato il tastierista più influente della band di Hell's Kitchen? Il taciturno Kevin Moore, l'estroverso Derek Sherinian, il tecnicissimo Jordan Rudess? Votate qui sotto, e tenete d'occhio i sondaggi passati e quelli futuri... La vostra opinione conta, e conterà sempre di più!!!
Notizia segnalata da Pippo ′Sbranf′ Marino

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 27 lug 2010 alle 11:10

Kevin Moore, ovviamente. Però ho apprezzato l'istrionicità di Sherinian, soprattutto dal vivo. Jordan Rudess lo reputo un grande che ha saputo impreziosire Scenes from a memory ma che si è perso pian piano di disco in disco (come la band in generale).

Inserito il 27 lug 2010 alle 09:46

Seppur le armonie non siano state scritte da lui, ma da lui sono state solamente interpretate, dico Jordan Rudess ed il motivo è l'album "Scenes From A Memory" ed il relativo live "Live Scenes From New York". Seppur apprezzi tantissimo il lavoro svolto dai DT in "Images And Words" e in "Awake" l'album che ho citato lo trovo nettamente superiore ai due capovalori che in molti sicuramente hanno e continueranno a citare, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista interpretativo ed il live che ne è seguito non è che la conferma di questo. Inoltre, seppur qualitativamente inferiori rispetto ai mostri sacri citati prima, ho davvero apprezzato moltissimo gli album "Train Of Thought" e "Octavarium" dove Rudess ha saputo dire la sua a livello compositivo dando la possibilità a Petrucci di spaziare verso "altri mondi" soprattutto con gli album "Train Of Thought" e "Octavarium". Quindi io dico che secondo me il tastierista più influente della progressive metal band americana è Jordan Rudess.

Inserito il 26 lug 2010 alle 22:41

D'accordissimo con Mephys K. Moore