Jolly Roger Records e le minacce... comunicato stampa!

Info

Pubblicata il:11 novembre 2009
Fonte:non disponibile
Ecco a voi un comunicato della Jolly Roger Records apparso direttamente sul loro Myspace ufficiale.

JOLLY ROGER RECORDS - COMUNICATO UFFICIALE:

Jolly Roger Records nasce nella primavera del 2008, con l'intento principale di stampare gruppi che suonano H/M (nelle sue piu' ampie sfumature) con la caratteristica del cantato in italiano. Questa scelta è frutto di una passione enorme per questo "genere" e per provare a dare visibilita' ad un mercato che sostanzialmente non è stato mai dovutamente considerato. Gestire una label non è certo facile anche perche' non esiste "il manuale del perfetto produttore" e ogni situazione la si impara sul campo, anche sbagliando. Puo' essere successo quindi che ci sia stato qualche "battibecco" o "inconveniente" con alcune persone, credo sia normale, non si puo' andare d'accordo con tutti. Ma finche' certe divergenze rimangono in tono amichevole o supportate da critiche positive, è tutto lecito. Invece succede quello che non dovrebbe mai succedere, e che certe mie osservazioni atte a difendere il mio operato e la mia label generino la email qui sotto riportata. Questo mi rattrista molto, perche' credo che nessuno se non il sottoscritto possa sapere quanto sacrificio e passione ci sia alla base del mio progetto e nessuno si debba permettere determinate affermazioni. Credo che sia chiaro che esistano determinate posizioni "giornalistiche", generate da assurde faziosita'...ne ho la prova schiacciante. Pubblico questa email sostanzialmente per dire che Jolly Roger Records non intende piu' cadere in stupide provocazioni da parte di certa gente, rimango sempre disponibile a dialoghi costruttivi,ma le ottusita' le lascio da parte. Ho aspettato quasi 10 giorni, prima di pubblicare questo comunicato, in attesa di una email di scuse, mai arrivata. Questo blog è la mia risposta, non voglio prendere posizione sulla email qui sotto, credo che sia tutto molto chiaro. Mi piacerebbe che la RISPOSTA a questo signore venga data da voi, perche ' questa email non è solo riferita alla Jolly Roger Records, ma a tutti gli appassionati di H/M, i collezionisti, i fans, le bands, i veri giornalisti che supportano la scena in maniera onesta e trasparente, le altre labels italiane, i gruppi coinvolti nel mio progetto... Questa email è un offesa per tutti noi e per tutti quelli che credono in qualcosa e non hanno paura di esporsi pur di difendere la bonta' del proprio operato.
A questo signore...LA RISPOSTA DATELA VOI.


EMAIL :
(volutamente tralascio nome, cognome e riferimenti reali, perche ' potrei rischiare una diffamazione)

Io non so tu chi cazzo ti credi di essere, te lo dico io chi sei, non sei un cazzo di nessuno, non conti un cazzo, e stai in piedi per l'amore di dio, te la metto scritta qua chiara e tonda così la leggi e ti togli i dubbi:
1 con me hai chiuso, significa che non solo non ti cagherò più di striscio, ma te li metto tutti contro
2 te c'hai qualche affare nella testa che non gira, io l'avevo capito già da tanto, non mi fai pena, te le cerchi e te le trovi
3 te in questo ambiente duri poco, fidati, la tua etichetta finisce alla svelta, non hai capito un cazzo di come funziona
4 azzardati un'altra volta a darmi dell'incopetente su un sito dove tutti leggono e io ti faccio saltare in aria fino su marte, ti arriva una diffida dalla XXXXXXX che ti faccio chiudere il sito, e tutto il resto, su XXXX non vendi più manco una spilla, ci metto mezzo secondo in XXXXXXX da me, si tatta di fare un fax e due telefonate
5 ti do una notizia, i Rosae Crucis fanno cagare, se hanno fatto un disco in 15 anni un motivo c'è credimi, sono 4 fascistelli da strapazzo e l'unico fesso che poteva produrli eri te, gli altri li hanno schifati tutti e a piena ragione, te gli fai i vinili colorati, comlimenti
6 le tue merdate di dischi futuri me li compro su XXXX o dove cazzo mi pare, ammesso che escano, per non doverti più rivolgere la parola in vita mia, e il tenore delle prossime recensioni sarà ben diverso, sarò un solerte recensore dei tuoi dischi adesso, credimi
7 ficcati in testa che io ho contatti continui tutte le cazzo di etichette europee e americane per filo e per segno da anni e tutti mi devono favori, tutti quanti, gli XXXXXXX XXXXXXXX conviene tenerseli buoni, credimi è proprio così, chiedi pure in giro, ma tu non l'hai capito
8 io ti ho avvertito, ho mangiato la tua merda che mi hai servito per un XX regalato su un disco che mi sono pagato da solo e che valeva un cazzo, ti ho fatto un' intervista che non avevi l'importanza di farti fare perchè non sei nessuno, mi sono comprato tutte le edizioni impossibili delle tue merde di dischi supportandoti al massimo, ti ho anche dato delle scuse che non ti dovevo e tu continui a non capire l'andazzo, non funziona così, e tu continui a non capirlo, io non sono un coglione mangiamerda all'infinito
9 il mio commento ieri era amichevole, pacato, personale e corretto, era anche un buon consiglio perchè lo so che al massimo hai mezza carta scritta con quelle band e le tempistiche sono improponibili, ma te hai fatto lo stronzo come tuo solito, ti sei messo contro anche il gestore di XXX.XXXXXXXXXXXX.XX ,bravo, un sito che non serviva minimamente al supporto della tua etichetta per altro, complimenti
10 non voglio leggere mezza riga di risposta a questa mail, vedi di capirlo, non mi rispondere, non ti azzardare minimamente a rispondere, sei un cazzo di sfigato di merda, ieri l'hanno visto tutti, stai zitto, se non cancellavamo quello schifo che hai messo su ieri ti sputtanavi a vita, e non voglio leggere mezza riga di questa mail in giro, non andare a fare il frignone in giro da sfigato quale sei, leggitela tu, leggitela bene, ficcatela bene in testa te per me non esisti più, sei stato solo un parassita per anni, vergognati, vergognati di esistere, te con l HM non c'entri un cazzo sei solo un poser, un traditore XXXXXXX XXXXXXXX
(firma)


La risposta dei Rosae Crucis:

Mai riusciremo a ringraziare abbastanza il signor giornalista in questione, per il tempismo con il quale ha fatto cadere la sua salva di minacciosi ultimata all'indirizzo della Jolly Roger Records. Questa vicenda celebra il senso profondo di un disco come Fede Potere Vendetta, nel 2009, la cui ispirazione è rimasta immutata negli anni e si rinnova oggi nelle parole del sedicente esperto di musica che fa sfoggio di tutto il suo repertorio clientelare - tipicamente italiano - e mafioso, bifronte per necessità, falso per virtù. In parole più semplici: tutto ciò che abbiamo sempre combattuto. Furono questi stessi atteggiamenti che nel 1997 ci portarono a scrivere Fede Potere Vendetta, intraprendendo una Crociata che ancora oggi è necessario portare avanti, di cui oggi c'è ancora bisogno, perchè la nostra amata Italia è ancora piena di molesti personaggi come questo, quelli del "lei non sa chi sono io" e del "conosco tutti", superstiti di una cultura che non ci appartiene e non ci fa paura. Gente, non persone. Gente che la vita ci ha addestrato a nullificare, è il nostro lavoro, non ci scriveremmo dei dischi sopra se ne avessimo paura, e non saremmo ancora qui se non fossimo abbastanza cazzuti da resistere alle loro trame, alle pastette ed ai giochi di finto potere. Potere che non posseggono. Nessuno di questi personaggi potrà turbare l'avanzata del fronte rosacrociano, forte di un ventennio di esperienza nell'annichilire loschi figuri che con il Metal e con la passione per la Musica non hanno niente a che fare, sono soltanto i resti di un sistema feudale le cui gambe stanno pian piano cedendo, grazie al lavoro di quelli che portano avanti un'idea di qualità - come la JRR - ed al supporto di tutti quelli che si riconoscono o si riconosceranno in queste parole. Stima e supporto alla Jolly Roger Records, a tutti i fans che quotidianamente combattono al nostro fianco, e soprattutto a lui, il giornalista, che ci ha confermato quanto ci sia ancora bisogno di Fede, Potere e soprattutto Vendetta.

La Crociata continua.
Rosae Crucis, A.D. 2009


Notizia segnalata da Andrea 'BurdeN' Benedetti

Ultimi commenti dei lettori

Inserito il 12 nov 2009 alle 13:53

Gentaglia...

Inserito il 12 nov 2009 alle 13:51

EUGENIO GIORDANO SCEMO! Ho sentito delle sirene andare verso la tua abitazione.

Inserito il 12 nov 2009 alle 13:48

EUGENIO GIORDANO SCEMO!