Steve Hackett - Genesis Revisited Band & Orchestra: Live At The Royal Festival Hall

Copertina SV

Info

Genere:Prog Rock
Anno di uscita:2019
Durata:114 min.
Etichetta:InsideOut Music

Tracklist

  1. DANCE ON A VOLCANO
  2. OUT OF THE BODY
  3. THE STEPPES
  4. FIRTH OF FIFTH
  5. DANCING WITH THE MOONLIT KNIGHT
  6. BLOOD ON THE ROOFTOPS
  7. SHADOW OF THE HIEROPHANT
  8. IN THAT QUIET EARTH
  9. AFTERGLOW
  10. SERPENTINE SONG
  11. EL NINO
  12. SUPPER'S READY
  13. THE MUSICAL BOX

Line up

  • Steve Hackett: guitar, vocals
  • Roger King: keyboards
  • Nad Sylvan: vocals, tambourine
  • Gary O’Toole: drums, percussion, vocals
  • Rob Townsend: saxophone, woodwind, percussion, vocals, keyboards, bass pedals
  • Jonas Reingold: bass, variax, twelve string, vocals

Voto medio utenti

Le pubblicazioni a tema Genesis stanno un po’ sfuggendo di mano al sommo Steve Hackett, soprattutto alla luce dell’ottima carriera solista che quest’anno ci ha regalato un gioiellino di nome “At The Edge Of Light”. Dal 2013 a oggi i live incentrati sulla band madre rilasciati dal chitarrista sono ben cinque, includendo il qui presente “Genesis Revisited Band & Orchestra: Live At The Royal Festival Hall”.

Per carità, sempre grande (anzi, enorme) musica capace di emozionare dalla prima all’ultima nota, come nel caso delle immortali “Dance On A Volcano”, “Firth Of Fifth” o “Supper’s Ready”, ma quello che in questa release dovrebbe essere il valore aggiunto, cioè la Heart Of England Orchestra, in realtà toglie un po’ di quella magia donata originariamente dagli “inaffidabili” Mellotron registrati dall’altrettanto sommo Tony Banks.

La performance eccellente da parte del rodato collettivo - con una menzione speciale per il sempre più convincente Nad Sylvan e il nuovo arrivato (ma tutt’altro che inesperto) Jonas Reingold - arricchisce un album senza dubbio godibile ma complessivamente eccessivo e superfluo.

Recensione a cura di Gabriele Marangoni

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.