SYMPHONY X, annunciato il Tour Europeo

Info

Pubblicata il:11 gennaio 2019
Fonte:Comunicato Stampa
I maestri del progressive metal del New Jersey SYMPHONY X sono felici di annunciare un tour europeo, che avrà luogo tra maggio e giugno. Il quintetto visiterà undici Paesi, tra cui l’Italia con ben quattro date. "Siamo davvero eccitati all’idea del nuovo tour! Non vediamo l’ora di tornare on the road e di incontrarvi tutti molto presto”, dichiara la band.

I biglietti sono in vendita ora!

Immagine


I SYMPHONY X hanno pubblicato l’ultimo album in studio 'Underworld' nel 2015 su Nuclear Blast. Sono stati bravissimi nel creare un "album rock" a tutto tondo, proprio in un'epoca in cui è difficile catturare e mantenere desta l’attenzione. Fortemente ispirato dal poeta italiano Dante Alighieri, "Underworld" attinge ai temi della Divina Commedia, in particolare alla parte dell’Inferno. In omaggio all'uso che Dante faceva del numero 3 e dei suoi multipli, la band se ne è servita sia nel contesto lirico che in quello melodico. La prima canzone dell'album è una frase melodica di tre sillabe e tre note e nei versi ci sono tre riferimenti a tre canzoni del terzo album della band, "The Divine Wings Of Tragedy".

"Underworld" può essere acquistato qui: http://nblast.de/SXUnderworld

Si fece un gran parlare nel 1994, quando un certo chitarrista del New Jersey di nome Michael Romeo della band prog Gemini registrò il demo 'The Dark Chapter' e lo mandò alle case discografiche. Sembrava che il nuovo messia della chitarra dell’imminente 21° secolo si fosse fatto conoscere al mondo e fosse pronto a lanciare una nuova band che avrebbe resuscitato il genere prog. Con un mix innovativo di heavy metal, rock progressivo e suoni neoclassici, Romeo e i suoi compagni nei SYMPHONY X hanno registrato un album di debutto (uscito in Giappone nel '94 e distribuito in tutto il mondo nel 1995) che ha creato un modello per le giovani generazioni di gruppi prog metal a venire. "The Damnation Game" (1995) ha celebrato il debutto del secondo assetto della band: la voce carismatica, profondamente emotiva e inesorabilmente aggressiva di Russell Allen.

"The Divine Wings Of Tragedy" (1997) ha posto l'accento sull'approccio progressive della band ed è considerato uno dei più grandi capolavori dei SYMPHONY X. "Twilight In Olympus" (1998) ha sottolineato gli aspetti classici della band con la strumentale "Sonata" (che si basa sulla Sonata n. 8 per pianoforte "Pathétique" di Ludwig van Beethoven). Con "V: The New Mythology Suite" (2000), il quintetto ha realizzato il suo primo concept album a cavallo del millennio, parlando del mito di Atlantide. "Live On The Edge Of Forever" (2001) è stato la prova visiva che la band poteva facilmente trasporre il proprio materiale complesso su un palco. Ispirato all'omonimo poema del poeta inglese John Milton, "The Odyssey" (2002) è ritenuto l'album più aggressivo della band fino ad oggi. "Paradise Lost" (2007) è il lavoro più oscuro e più gotico nella discografia della band. Con "Iconoclast" (2011) i SYMPHONY X hanno innalzato ulteriormente l’asticella, grazie ad una miscela inventiva di rock classico, heavy metal diretto e prog ambizioso.

Ultimi video:
'Kiss Of Fire': https://youtu.be/6uY6MNuMdUU
'Nevermore': https://youtu.be/_z3AHbjeb1U
Without You’: https://youtu.be/xZe-Pmgq9DY

www.symphonyx.com
www.facebook.com/symphonyx
www.nuclearblast.de/symphonyx
Notizia segnalata da Alessandro Zaina

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?