Behemoth, non sono finiti i guai giudiziari per Nergal

Info

Pubblicata il:11 gennaio 2018
Fonte:non disponibile

Immagine


La vicenda che a novembre ha visto protagonista Adam Darski, il popolare Nergal dei Behemoth, non sembra destinata a chiudersi facilmente nè rapidamente.
Il cantante infatti, insieme ad altre due persone, è stato (dopo essere stato interrogato a fine 2017) formalmente accusati di vilipendio ad un simbolo dello Stato polacco.

Il motivo del contendere rammentiamo è legato all'effigie -in tutto e per tutto simile allo stemma nazionale della Polonia- sulle maglie di "The Republic of the Unfaithful": secondo le leggi polacche infatti sono perseguibili penalmente coloro che utilizzino in modo offensivo lo stemma od anche solo parti di esso.

Nergal, via Instagram, ha rilasciato questi brevi pensieri:
“Bene, ecco la prima cosa che mi sono trovato di ritorno da una vacanza rilassante ed assolata. Io ed altri due ragazzi siamo accusati di vilipendio ad un emblema polacco. Che tristezza! La Polonia guidata dal PIS (un partito di destra conservatore e democristiano ndr) sta facendo del suo meglio per inchiodarmi… a mo’ di esempio, suppongo. Primo: non si tratta dell’emblema polacco. Secondo: lasciamo queste discussioni al processo legale che inizierà a breve. Ci sono limiti alla loro oscurità e cecità? Avanti così”.
Immagine
Notizia segnalata da Alessandro Zaina

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per questa notizia! Vuoi essere il primo?