Copertina 8,5

Info

Anno di uscita:2019
Durata:44 min.
Etichetta:Steamhammer/Spv

Tracklist

  1. WHIPLASH
  2. LOLITA
  3. ROCK 'N'ROLL HEAVEN
  4. WILD LIFE
  5. BLINDED
  6. DANCE DIRTY
  7. JUST A NIGHT AWAY
  8. FIRE EYES
  9. GET IT ON
  10. LONG LEGS
  11. TOXIC
  12. ROCKET OF LOVE

Line up

  • John Diva: vocals
  • Snake Rocket: guitars
  • JJ Love: guitars
  • Remmie Martin: bass
  • Lee Stingray jr: drums

Voto medio utenti

Cotonatevi i capelli o mettetevi una parrucca ( se di capelli ne avete pochi come me ), e muovete le braccia in aria a mò di "air-guitar", i gloriosi eighties sono tornati alla grande con questo debut album di John Diva che, per chi non lo sapesse, è una vecchia volpe del panorama hard rock di Los Angeles ( leggetevi le note nella scheda del gruppo, pigroni!).
Per fortuna mr Diva ha deciso di abbandonare - temporanemente ? - il ruolo di writer per conto terzi e di formare un suo gruppo rispolverando tutti i clichè del Glam Metal, ma con grandissima classe ed esperienza da vendere
In "Mama Said Rock Is Dead" troverete tutto ciò che potete aspettarvi da un disco di AOR a forte tinte Glam, vale a dire melodie strepitose, chorus contagiosi impossibili da non cantare ( la Van Haleniana "Lolita" su tutte ), riff hard rock impregnati di melodie e lyrics scollacciate con doppi sensi a gogò
Certamente il prodotto non offre nulla di nuovo, ma d'altronde inutile aspettarselo da chi (ri)propone Glam Metal, ma ciò che John Diva fa è dannatamente efficace e potente, ed anche i rimandi - inevitabili - agli illustri colleghi vedasi Poison e Bon Jovi sopratutto per l'impostazione delle vocals, o Cindarella per la verve rock'n'roll o ancora ai più recenti Steel Panther per l'atteggiamento provocante, sono fatti con grande classe e senza alcun spirito emulativo.
Ci sono anche richiami ai Def Leppard che se proprio Glam non sono, rappresentano comunque quell' hard-rock "sbarazzino" e patinato di assoluto valore, si sentano ad esempio la basi ritmiche ed il suono delle chitarre di "Dance Dirty" che ricorda "Put Some Sugar On Me" dei Leppard peraltro co-scritta da John Diva stesso o "Rocket Of Love"-
Non manca la classica ballatona "Just a Night Away" e l'apripista iper-adrenalinico "Whiplash", così come il brano "Wild Life" in stile Thin Lizzy o ancora il blues-country rock di "RnR Heaven" ma tutte le canzoni viaggiano su livelli di eccellenza perlomeno per chi ama queste sonorità
"Mama Said Rock Is Dead" è un gradito come-back verso quel sotto-genere che così tanto ha dato alla nostra musica e che, se da un lato rischiava di morire alla luce del tramonto di bands quali Crue, Kiss etc, trova invece in bands quali John Diva & The Rockets Of Love nuova linfa per una lunga vita.
"Rock'n'Roll All Nite And PArty Every Day", non è più un'esclusiva dei Kiss .. .coi John Diva il party è assicurato tutta la notte ed oltre ...



Recensione a cura di Marco ’Metalfreak’ Pezza

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.