(Massacre Records)Rebellion - A Tragedy In Steel Part II: Shakespeare's King Lear

Copertina Spesso l'ambizione supera i reali mezzi a disposizione (lo sa bene il sottoscritto dopo il qui presente maldestro tentativo di video monografico sui Dream Theater, ndr). Nel caso dei tedeschi Rebellion, però, questa determinazione ha più i tratti dell'atto masochistico, quasi a non voler ammettere che dopo 15 anni - e dopo 7 album in studio piuttosto altalenanti - forse c'è un motivo se il "volo" non è stato ancora spiccato.

Coerente fino al midollo, il quintetto dell'ex-Grave Digger Tomi Göttlich si cimenta ancora una volta con un testo shakesperiano (era già accaduto con l'esordio) e lo fa con la sola buona volontà, caratteristica necessaria ma non sufficiente a rendere "A Tragedy In Steel Part II: Shakespeare's King Lear" un album riuscito.

La scrittura - a dir poco scolastica - rimanda a band quali Virgin Steele ("Thankless Child", "Storm And Tempest", "Battle Song") e Rage ("Dowerless Daughter", "Blood Against Blood"). Una spruzzata di hard rock ("Stand Up For Bastards", "Demons Of Madness") e le sfumature progressive (le tastiere di "Black Is The World" o i richiami ai Queensrÿche di "Truth Shall Prevail") non bastano a risollevare le sorti di un full-length che finisce nel peggiore dei modi con la noiosissima "Farewell", maltrattata da un altrettanto noiosissimo Michael Seifert, frontman che di fatto non canta mai ma che si limita a declamare parole - nel modo più aggressivo possibile - manco fosse un attore di teatro (di Peavy ce n'è uno, come lui non c'è nessuno, ndr).

Un album che farà la gioia di qualche defender rimasto agli Anni Ottanta, ma non la mia.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Heavy Metal
Anno di uscita: 2018
Durata: 64 min.
Tracklist:

  1. A FOOL'S TALE
  2. DOWERLESS DAUGHTER
  3. THANKLESS CHILD
  4. STAND UP FOR BASTARDS
  5. STORM AND TEMPEST
  6. DEMONS OF MADNESS
  7. THE MAD SHALL LEAD THE BLIND
  8. BLACK IS THE WORLD
  9. BATTLE SONG
  10. BLOOD AGAINST BLOOD
  11. TRUTH SHALL PREVAIL
  12. FAREWELL

Line up:

  • Michael Seifert: vocals
  • Oliver Geibig: guitar
  • Stephan Karut: guitar
  • Tomi Göttlich: bass
  • Tommy Telkemeyer: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

5,5
Recensione a cura di
Gabriele Marangoni
Dello stesso genere
Copertina Sacred Blood
Argonautica
(Pitch Black Records / 2015)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Omen
Into The Arena: 20 Years Live
(KRP / 2009)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Bombus
The Poet And The Parrot
(Century Media / 2013)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Riot
Army of One
(Metal Heaven / 2006)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading