(I, Voidhanger Records)Tongues - Hreilia

Copertina In occasione del precedente Thelésis Ignis, EP di esordio per i danesi Tongues, scrivevo che se il gruppo avesse voluto distinguersi dalla massa avrebbe dovuto fare di più, soprattutto perché le capacità di farlo mi sembrava ci fossero.
Il primo album di lunga durata, "Hreilia", sempre edito dalla I, Voidhanger Records, mi da modo di verificare se il gruppo è effetivamente stato in grado di fare quel passo verso l'alto per riuscire ad emergere, ovviamente in una dimensione underground alla quale i danesi appartengono di fatto.
Ebbene, il mio giudizio resta per certi versi sospeso.
I Tongues definiscono senza dubbio meglio il loro particolarissimo mix di Sludge, Black Metal, Ambient e Doom e si cimentano in composizioni più mature ed articolate rispetto all'esordio, ma la quadratura del cerchio non mi sembra sia stata ancora trovata.
Il problema è che le canzoni difettano in sede di personalità. Mi spiego. I Tongues creano atmosfere oscure, asfissianti e certamente malate, ma i loro brani passano da un genere all'altro in maniera poco fluida dando l'impressione di essere forzati e non spontanei come se il gruppo avesse voluto, per forza, mettere tanta carne al fuoco senza davvero concentrarsi su un obiettivo preciso.
Sicuramente "Hreilia" è un buon lavoro e, nonostante quanto appena detto, appare evidente che i Tongues abbiano delle frecce al proprio arco, tuttavia questa sensazione di poco spontaneo mi ha pervaso per tutto l'ascolto di un lavoro che risulta, in ogni caso, costantemente in bilico tra accelerazioni brucianti e lancinanti rallentamenti sulfurei, tra dissonanze in qualche modo vicine ai Deathspell Omega e sinistre melodie di scuola Doom per un risultato complessivo abbastanza inquietante ma, di certo, perfettibile.
Probabilmente il prossimo album sarà quello della consacrazione per un gruppo dal quale mi aspetto molto.
Resto, ancora una volta, in attesa.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Black Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 41 min.
Tracklist:

  1. PERENNIAL WAVES
  2. THEOPHAGOUS WOUNDS OF EARTH
  3. INTERLUDE
  4. ...AND THE EVER WATCHFUL CLOUDS
  5. GROVE OF MITHRIDATE
  6. ACUMEN NUMINOUS
  7. HREILIA

Line up:

  • T. Lovmand: guitars, bass
  • A. Lovmand: vocals, guitars (additional), keyboards, saranji
  • C. Qvortrup: drums, vocals (backing)

Voto medio utenti: Nessun voto

6,5
Recensione a cura di
Beppe 'dopecity' Caldarone
In vendita su EMP
Copertina
28.99 € / 2-CD & 2-DVD
Copertina
4.99 € / 7"-EP
Copertina
9.99 € / 2-CD (Ed. Limitata)
Copertina
5.99 € / MAXI-CD
Dello stesso genere
Copertina Murmur
Mainlining the Lugubrious
(Inferna Profundus Records / 2010)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Dimmu Borgir
For All Tid
(No Colours / 1995)
Voto medio degli utenti: 4,5
2 opinioni
Copertina Entirety
In Caelo Omnia Acciderunt
(Northern Darkness Records / 1997)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Fluisteraars
Dromers
(Eisenwald Tonschmiede / 2014)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading