(My Kingdom Music)Ecnephias - The Sad Wonder Of The Sun

Copertina La costante evoluzione verso una forma di espressione artistica quanto più personale possibile, caratteristica che accompagna i lucani Ecnephias fin dai loro esordi, aggiunge sul nuovo "The Sad Wonder Of The Sun", sesto lavoro in studio per il gruppo, un ulteriore tassello aprendo, di fatto, la strada a scenari espressivi fino a questo momento solo, passatemi il termine, abbozzati.
Il nuovo album, lo dico subito, è certamente il più melodico mai composto da Mancan e soci e la sua virata verso territori puramente Gothic rock, in una sorta di omaggio a band quali Joy Division (Dio li abbia in lode), Sister of Mercy o Field of the Nephilm, appare tanto evidente quanto sorprendente perché questa sorta di nuova rotta si sposa, perfettamente, con il background più propriamente metal, fatto di Moonspell e Paradise Lost, che da sempre scorre nel DNA degli Ecnephias i quali, evidentemente, non hanno avuto "paura" di sperimentare e di allontanarsi, per tanto, dai sentieri percorsi in passato che pure tante soddisfazioni, in termini di critica, avevano garantito ai potentini.
Ancora una volta, al di là del genere musicale entro il quale vogliamo circoscrivere l'album, quello che sorprende è l'apparente facilità con la quale il gruppo riesce a scrivere brani "semplici", diretti, che ti si ficcano nel cervello per non uscirne più, costringendoti a cantarne i ritornelli, irresistibili, ed a seguirne, ammaliati, le traiettorie oscure, mediterranee ed affascinanti che li contornano e che sono il risultato di una serie di intuizioni, che vanno dalla suadente e possente voce di Mancan ai tappeti di tastiera semplicemente perfetti, dal riffing lineare ed aspro alle soluzioni melodiche sorprendenti, testimonianza di un gruppo coeso, forte della sua esperienza e padrone della sua musica.
Una musica, dunque, facile da ascoltare ma difficile da concepire.
Dura, calda, armoniosa e, ripeto ancora, coraggiosa (ascoltate, a titolo di esempio, l'incedere quasi reggae della chitarra sulla bellissima "Nouvelle Orleans" o la lunga "Sad Summer Night" vera chicca di gusto), ricca di passione mediterranea e di qualità che è ben difficile trovare in giro, non solo in Italia ma in tutta la scena "metal" mondiale.
"The Sad Wonder Of The Sun", per quanto mi riguarda, è uno dei migliori dischi di questo 2017 e gli Ecnephias una delle band che, maggiormente, sono state in grado di sorprendermi e di affascinarmi con le loro note.
Non credo sia cosa da poco.
Mi auguro che anche i nostri lettori siano in grado di cogliere la bellezza così delicata di questo album perché i suoi autori se lo meritano sinceramente.
Grande musica.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Avatar Inserito il 11 agosto 2017 alle 10:56

si si ci mancherebbe, era per capire ;) io ancora devo pigiare play...con calma! :(

Avatar Inserito il 10 agosto 2017 alle 19:04

poichè il video rispetto alla recensione è troppo... ? beh Graz, basta ascoltare :-P comunque cercherò di essere più chiaro nel mio commento (o almeno ci provo): apprezzo molto il genere (infatti la buona recensione mi aveva incuriosito), e ammetto che musicalmente la canzone del video non è male, ma la pronuncia del cantante non mi piace proprio! spesso le rime nelle strofe sono assenti e ne risente la musicalità del pezzo. comunque parlo della specifica canzone del video, la quale però non mi invoglia all'ascolto dell'intero album.

Avatar Inserito il 10 agosto 2017 alle 17:32

poichè il video rispetto alla recensione è troppo... ?

Leggi la discussione completa

Genere: Gothic / Dark
Anno di uscita: 2017
Durata: 51 min.
Tracklist:

  1. GITANA
  2. POVO DE SANTO
  3. SAD SUMMER NIGHT
  4. THE LAMP
  5. NOUVELLE ORLEANS
  6. A STRANGER
  7. QUIMBANDA
  8. MALDILUNA
  9. YOU

Line up:

  • Mancan: vocals, guitars
  • Sicarius: keyboards, piano
  • Demil: drums
  • Nikko: guitars
  • Khorne: bass

Voto medio utenti: Nessun voto

8
Recensione a cura di
Beppe 'dopecity' Caldarone
In vendita su EMP
Copertina
16.99 € / CD
Copertina
4.99 € / 7"-EP
Copertina
19.99 € / T-Shirt (bianco, 100% cotone)
Copertina
9.99 € / 2-CD (Ed. Limitata)
Dello stesso genere
Copertina Fields of Jena Demo
In Onirica
(2002)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Wolfsheim
Casting Shadows
(Strange Ways / 2003)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Sinezamia
Fronde
(2007)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Ajattara
Itse
(Spikefarm / 2001)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading