(Nightmare Records)Seven Kingdoms - Decennium

Copertina ​Premessa: non basta una doppia cassa formato elicottero e l’ennesima copertina fantasy, per poter parlare di "Power Metal

"

I Seven Kingdoms band “made in florida” ormai attiva da dieci anni, col nuovo "Decennium", raggiunge la quota rispettabilissima di ben quattro album al suo attivo, e nonostante i precedenti lavori non abbiano certo lasciato il segno, era comunque tanta la curiosità di ascoltare questo prodotto.

Non me la senso di dare un voto a "Decennium", in quanto è un album che a mio avviso, non aggiunge nulla al panorama Power Metal, ormai saturo e contaminato di band che, nonostante si etichettano appartenenti al genere, in realtà sono sempre la solita fotocopia di se stesse, album dopo album, o addirittura fotocopia ormai sbiadita di altre band.



Questo lavoro risulta abbastanza discutibile, in quanto se da un lato spicca immediatamente la buona produzione e la cura nei dettagli, dall'altro lato, quel che rimane è un album di ben dieci brani, sicuramente ben suonati, con degli spunti interessanti nei vari refrain, assoli di chitarre, che purtroppo però, spesso sembrano dei corpi estranei dal contesto in cui vengono inseriti.
Ovviamente non ci facciamo mancare qualche coro “epico” qua e la…

Il risultato finale è che si fa quasi fatica a distinguere un brano dall'altro, o quantomeno, quando si passa ai successivi episodi, ci si dimentica in maniera spontanea e troppo frettolosa, della precedente canzone.

L’impressione che se ne ricava è di una band che se riuscisse a trovare una propria personalità, potrebbe in futuro essere capace di grandi cose.


Finito l’ascolto dei dieci brani di "Decennium", nel decidere se riascoltare o meno l’album, molto probabilmente si opterà per qualcosa di diverso, magari del vero Power Metal.

Che dire? nulla da rimproverare a questi ragazzi sotto l’aspetto “tecnico” (composizione, esecuzione e produzione), ma troppo poco per dare un giudizio complessivo su una band che comunque, come detto, è al suo quarto album.
Gli spunti interessanti non mancano, anche se il mood creatosi durante l’ascolto di "Decennium" , non resterà certamente scolpito a lungo nella mente dell’ascoltatore, che quasi certamente opterà per riporre il CD in un cassetto.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Heavy Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 51 min.
Tracklist:

  1. STARGAZER
  2. UNDYING
  3. IN THE WALLS
  4. THE TALE OF DEATHFACE GINNY
  5. CASTLES IN THE SNOW
  6. KINGSLAYER
  7. THE FACELESS HERO
  8. NEVERENDING
  9. HOLLOW
  10. AWAKENED FROM NOTHING

Line up:

  • Keith Byrd: drums
  • Kevin Byrd: guitars
  • Camden Cruz: guitars
  • Sabrina Valentine: vocals
  • Aaron Sluss: bass

Voto medio utenti: Nessun voto

5
Recensione a cura di
Fabio De Carlo
In vendita su EMP
Copertina
12.99 € / CD
Copertina
Copertina
5.99 € / Poster (Verticale, 61 x 91,5 cm)
Copertina
34.99 € / Camicia donna (nero, 100% cotone)
Dello stesso genere
Copertina Kalapacs
Totem
(Metal Hammer Hungary / 2003)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Messenger
Under The Sign
(STF Records / 2006)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Undertow
34ce
(Silverdust / 2003)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Scanner
Mental Reservation
(Massacre Records / 1995)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading