(Ván Records)Slægt - Domus Mysterium

Copertina Il precedente EP Beautiful and Damned aveva chiaramente indicato la strada che i danesi Slægt avevano deciso di seguire: non più raw black metal, ma un heavy metal "estremo" che, in qualche modo, riusciva ad unire il classico approccio anni '80 con la scuola svedese del metallo più duro (ma melodico).
A me l'EP era piaciuto parecchio e, di conseguenza, la curiosità di ascoltare il nuovo "Domus Mysterium" era tanta.
Per una volta, fortunatamente, le mie aspettative non sono andate deluse: non solo il quartetto di Copenhagen ha confermato la formula indovinata del lavoro precedete, ma è riuscito anche a perfezionarla rendendola più personale e più affascinante.
Sebbene gli Slægt siano un gruppo estremo, le vocals sono inequivocabili in questo senso, è evidente come il loro amore per la nwobhm, per gli Iron Maiden, per i Mercyful Fate e, in generale, per l'approccio melodico tipico della musica dura degli anni 80, siano un elemento fortemente caratterizzante la loro proposta che, di conseguenza, ha un appeal old style, un non se che di epico ed oscuro ed un gusto armonico (splendide certe fughe delle sei corde) che ne decretano una smaccata personalità e che faranno la felicità di tutti quelli che con i gruppi, e gli ambiti, prima citati sono cresciuti.
Gli Slægt, qualcuno lo avrà pensato, si muovono in un "territorio" molto vicino a quello degli svedesi Tribulation del bellissimo "The Children of the Night", ma conservano un tocco in pieno Göteborg style ed una non troppo celata inclinazione al thrash nel riffing che, in ogni caso, li distinguono dai "cugini" andando ad aggiungere all'amalgama ulteriori sapori tutt'altro che disprezzabili.
"Domus Mysterium" è, dunque, un lavoro fresco, veloce, melodico ma anche cattivo ed ammantato di nero che rende giustizia ad un gruppo dalla idee chiare e dalle capacità compositive di primissimo piano che, mi auguro per loro, sia in grado di portare al gruppo il "successo" che di certo merita.

"Remember... It's a Nightmare..."

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Avatar Inserito il 13 maggio 2017 alle 17:54

Niente male. Ogni tanto si perdono un po' ed allungano il brodo, c'è dentro un po' di tutto dal pianoforte agli assoli in pentatonica, urla black, pizzichi di Dssection... ma il disco mi è piaciuto abbastanza.

Leggi la discussione completa

Genere: Heavy Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 54 min.
Tracklist:

  1. SUCCUMB
  2. I SMELL BLOOD
  3. EGOVORE
  4. IN THE EYE OF THE DEVIL
  5. THE TOWER
  6. BURNING FEATHERS
  7. REMEMBER IT'S A NIGHTMARE
  8. DOMUS MYSTERIUM

Line up:

  • Asrok: guitars, vocals
  • Olle Bergholz: bass, vocals (backing)
  • Ccsquele: drums
  • Anders M. Jørgensen: guitars (lead)

Voto medio utenti: Nessun voto

7,5
Recensione a cura di
Beppe 'dopecity' Caldarone
In vendita su EMP
Copertina
12.99 € / CD (Ristampa)
Copertina
Copertina
16.99 € / 2-CD
Copertina
16.99 € / Disco Blu-Ray
Dello stesso genere
Copertina Europe
Out of this World
(Epic / 1988)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Athlantis
M.W.N.D.
(IceWarrior Records / 2012)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Doro
Force Majeure
(1989)
1 opinione
Copertina Overmaster
Madness of War
(Cruz del Sur / 2010)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading