(Massacre Records)Stormage - Dead Of Night

Copertina Già da come si sviluppa l'opener "Instinct to Defend", e soprattutto per come si chiude, ecco cancellare ogni dubbio: gli Stormage sono tedeschi.

Infatti, arrivano da Attendorn (nella Renania Settentrionale-Vestfalia) e musicalmente si muovono lungo un Power & Heavy Metal articolato, frenetico e che non rinnega passaggi thrasheggianti ma anche aperture melodiche, sulla scia di Brainstorm e Angel Dust, ma anche U.D.O. e Rage.
Attivi da quasi vent'anni, anche se inizialmente sotto il nome Anthem, gli Stormage, hanno realizzato solo quattro album, di cui "Dead of Night" è l'ultimo, uscito per la Massacre Records, e ovviamente anche quello più rappresentativo dello stato di forma di questo quartetto, visto che segue a dieci anni di distanza il precedente "Sudden Awakening".

Qualche buono spunto qua e là non riesce a lasciare il segno, sia per un songwriting non particolarmente vincente sia per la prestazione del cantante (e chitarrista) Heiko Heseler, piuttosto incolore, limiti ben evidenti nelle canzoni che si incontrano proseguendo con l'ascolto, nell'ordine "Anguish of Mind", "Heretic Enemy" e a seguire l'insipida power ballad "Prime of Life", dove provano, invano, a stupire piazzando sul finale un coro di bambini (un po' alla maniera di "They Want War" degli U.D.O.).
Non che proseguendo le cose tendano comunque a migliorare, al più possiamo riconoscere alla quadrata "In the Line of Fire" di aver un buon piglio, ma poi un pastrocchio come "The Deadly Blow" (con gli Stormage che si ripetono incespicando pure sulla conclusiva "Borne the Agony"), oltre a mettere alla corda l'ugola di Heseler, punta nuovamente il dito sui difetti degli Stormage, che nell'occasione pagano dazio anche a livello di guitarwork.

Un'occasione mancata.



Metal.it
What else?

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Heavy Metal
Anno di uscita: 2017
Durata: 51 min.
Tracklist:

  1. INSTINCT TO DEFEND
  2. ANGUISH OF MIND
  3. HERETIC ENEMY
  4. PRIME OF LIFE
  5. FAITHLESS GOD
  6. IN THE LINE OF FIRE
  7. DRAG YOU TO HELL
  8. VICTIMS EYES
  9. THE DEADLY BLOW
  10. BORNE THE AGONY

Line up:

  • Heiko Heseler: vocals, guitars
  • Hugo Fromm: guitars
  • Dirk Heggemann: bass
  • Vaseilos Georgiou: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

5
Recensione a cura di
Sergio 'Ermo' Rapetti
In vendita su EMP
Copertina
Copertina
29.99 € / 2-Blu-ray (Digipak)
Copertina
Copertina
17.99 € / CD (Digipak, Ed. Limitata)
Dello stesso genere
Copertina Nergard
A Bit Closer to Heaven
(Battlegod Productions / 2015)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Airborn
Dark Future Rising
(Remedy Records / 2014)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Wild Dogs
Wild Dogs
(Northwind / 2006)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Mad Max
Interceptor
(SPV GmbH / 2013)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading