Copertina 7

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2014
Durata:49 min.
Etichetta:CDR Records Norway
Distribuzione:Intergroove

Tracklist

  1. MUSICAL SILENCE
  2. HANG ON
  3. THE DEMONS IN ME
  4. LONGING FOR LOVE
  5. I AM FREE
  6. SORROWFUL
  7. ALL I WANT
  8. NOW OR NEVER
  9. LENGSELENS HåND
  10. HANG ON (BONUS)
  11. THE DEMONS IN ME (BONUS)

Line up

  • Carmen Elise Espenæs: vocals
  • Stig Johansen: vocals, guitars
  • Anders Thue: keyboards

Voto medio utenti

Chi conosce e ricorda la leggendaria gothic metal band The Sins Of Thy Beloved probabilmente sa già di cosa si sta per parlare. Il gruppo norvegese appena menzionato, in pausa dall'inizio del millennio, vede la sua discendenza nei Savn (termine norvegese traducibile in italiano come privazione o perdita), recentemente formatisi ad opera del batterista Stig Johansen (qui in veste di chitarrista) e dal tastierista Anders Thue. A completare la formazione v'è la cantante dei Midnattsol (band goth/folk metal tedesca), ovvero Carmen Elise Espanæs, sorella della frontwoman dei Leaves' Eyes, Liv Kristine. I legami con i gruppi di provenienza dei diversi membri dei Savn si sentono indubbiamente, il genere predominante è sicuramente il gothic e vi è pure una influenza folk con degli elementi rock e heavy. L'atmosfera che aleggia sull'album e contraddistingue lo stile della band norvegese è incantata, immaginate di star seduti in una landa dei fiordi scandinavi e fate partire la musica, il viaggio è assicurato. A contribuire alla riuscita del disco v'è inoltre la produzione di Alex Krull (Leaves' Eyes, Atrocity) ai Mastersound Studios e la partecipazione di diversi personaggi noti della scena Metal: Liv Kristine si riunisce alla sorella in I Am Free; Michelle Darkness (End of Green) è presente in The Demons in Me; i violinisti Dag Bjørkedal e Lillian Hodne hanno suonato nella maggior parte dei pezzi; non per ultimo posto di importanza la Lingua Mortis Orchestra si può apprezzare su Sorrowful e Lengselens Hånd.
L'album, che porta il nome della band, Savn è composto da nove tracce più due bonus. La canzone d'apertura Musical Silence apre i cancelli del viaggio, un'atmosfera sognante e delle melodie folkeggianti sostengono l'incantevole voce di Carmen. La seguente Hang On, scelta per il primo video del gruppo, è stilisticamente diversa rispetto alla precedente, più gothic, misteriosa ed affascinante. The Demons in Me ritorna sulle note del folk schiudendo la visione di paesaggi straordinari e portando un'aria riposante, da sottolineare sempre la deliziosa voce di Carmen ad arricchire il tutto. Longing for Love inizia con una bella melodia di pianoforte che poi lascia il posto ad una track più decisa, ma sempre dal tono non aggressivo. I Am Free è uno dei punti forti dell'album, pezzo potente, gothic di classe; il growl, l'intemezzo folk e la presenza di Liv Kristine arricchiscono ancor più la qualità del brano. Sorrowful regala un bel sottofondo sinfonico della Lingua Mortis Orchestra che crea un piacevole tutt'uno con il cantato della vocalist. All I Want è valorizzata dalla presenza dei violini, mentre Now or Never è un brano oscuro, dove il growl dà sempre quel tocco in più. Lengselens Hånd, ultima canzone prima delle bonus, vede una bella base acustica e una parte sinfonica (sempre data dalla Lingua Mortis Orchestra) che giocano a creare un pezzo leggermente differente rispetto agli altri dell'album. I due brani aggiuntivi non sono altro che la rilettura (parziale) in chiave growl di Hang On e The Demons in Me, utili a dare un punto di vista diverso a queste due composizioni.
Dunque, i Savn hanno creato un disco d'esordio (per la formazione, non certo per l'esperienza dei membri) di buona fattura, assolutamente consigliato agli amanti del gothic e ai fan dei The Sins Of Thy Beloved.

Video di Hang On



Recensione a cura di Stefano Giorgianni

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.