(logic(il)logic Records / Andromeda Dischi)Synful Ira - Between Hope And Fear

Copertina Voglio essere “brutalmente” sincero … non mi aspettavo molto, per non dire nulla, da un progetto nato come tribute band di Nightwish ed Evanescence, ma è bello essere “sorpresi” così come ferisce un po’ dover ammettere che a volte le “apparenze ingannano” anche chi invece s’impone sempre, proprio come “filosofia di vita”, di non esserne influenzato.
Una “lezione” che servirà sicuramente e che per il momento mi consente di stupirmi piacevolmente di fronte alla brillante prova dei Synful Ira, coalizione della provincia di Rimini certamente devota ai dogmi del female fronted gothic-metal eppure ben lontana dalla sterile riproposizione dei modelli più popolari del genere (oltre ai nomi già citati, aggiungiamo Lacuna Coil, Delain, Whithin Temptation, Theatre Of Tragedy, The Gathering, …).
Assodata la validità tecnica dei protagonisti, in parte già verificata in altre circostanze artistiche (Fabio Balducci negli Ancient Bards e Marco Renzi negli Absynth Aura, al pari della guest vocalist Claudia Saponi), l’aspetto davvero peculiare del disco sono le canzoni, una dozzina di brani piuttosto belli, abbastanza diversi nelle sfumature ma analoghi nella loro capacità di sondare le profondità dell’animo umano, sfiorandolo gentilmente, illanguidendolo, rendendolo inquieto o “strapazzandolo” tramite un percorso sonoro che si avvale un solido background trasferito all’ascoltatore appassionato attraverso il filtro di un’apprezzabile personalità.
E’ in quest’ottica che l'ascolto di “True lies”, prolungamento dell’atmosferica e liturgica introduzione denominata “Sound of life”, vi condurrà in un universo magniloquente e malinconico dai contorni piuttosto familiari eppure assolutamente fascinosi e appaganti, e se tale sensazione è ampiamente confermata anche da “Behind the suspect”, tocca a “Shining tracks” rendere ancora più “cinematografico” il contesto (il lavoro delle tastiere, eccellente per tutta la durata del programma, qui mi ha vagamente ricordato addirittura qualcosa dei Goblin di “Non ho sonno”…), mentre “Revenge of mind” è la prima a mostrare i “muscoli”, sotto forma di un’esotica e incombente morfologia metallica.
Dopo “Inside my fears” e “My friend”, episodi gradevoli ma meno efficaci, la sontuosa raffinatezza di “Hope” e “New love” riprende l’opera di soggiogamento sensoriale, suffragato dall’intrigante scandaglio groove-goth “Fatal temptation” e dalla suggestiva “Destiny”, degna conclusione di un albo che si muove con una certa disinvoltura tra drappi barocchi e pathos crepuscolari, il tutto ornato da scintillanti cromature.
Bella prova per i Synful Ira, dunque, un gruppo che dimostra di poter coltivare interesse per Evanescenze e Desideri della Notte senza finire per esserne ossessionato.

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?

Genere: Gothic Metal
Anno di uscita: 2012
Durata: 50 min.
Tracklist:

  1. SOUND OF LIFE
  2. TRUE LIES
  3. BEHIND THE SUSPECT
  4. SHINING TRACKS
  5. REVENGE OF MIND
  6. INSIDE MY FEARS
  7. MY FRIEND
  8. HOPE
  9. 8.45
  10. NEW LOVE
  11. FATAL TEMPTATION
  12. DESTINY

Line up:

  • Letizia Chiozzi: vocals
  • Fabio Balducci: guitars
  • Laura Balducci: guitars
  • Emanuele Chiozzi: bass
  • Filippo Martignano: keyboards, samples
  • Marco Renzi: drums
  • Claudia “Klod” Saponi: additional choirs

Voto medio utenti: Nessun voto

7,5
Recensione a cura di
Marco Aimasso
In vendita su EMP
Copertina
17.99 € / CD
Copertina
17.99 € / CD
Copertina
24.99 € / LP & Bandiera
Copertina
20.99 € / 2-LP
Dello stesso genere
Copertina Hanging Garden
I Was a Soldier
(Lifeforce Records / 2013)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Supuration
Incubation
(Holy Records / 2003)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Reflexion
Out Of The Dark
(Scandinavian A1Music / 2006)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Ashes You Leave
The Passage Back to Life
(Morbid Records / 1998)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading