Copertina 5,5

Info

Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2011
Durata:80 min.
Etichetta:Massacre Records

Tracklist

  1. MARQUIS DE SADE
  2. GOTTLOS
  3. MöRDER DER ERINNERUNG
  4. WHEN DARKNESS FALLS
  5. MOONCHILD
  6. MEIN TRAUM
  7. LEMURIA
  8. I’M GONNA DIE FOR YOU
  9. SCHWARZE FLüGEL
  10. METROPOLIS
  11. METAMORPHOSIS
  12. MONDSCHEINKIND
  13. DAS NICHTS
  14. MONDSCHEINFAHRT
  15. BITTERMOND
  16. BATFLIGHT (NEW VERSION)
  17. FROM DUSK TILL DAWN (NEW VERSION)
  18. DEATH OF THE FUN GENERATION (NEW VERSION)

Line up

  • Mario: vocals, guitar
  • Doreen: vocals
  • Micha: guitar
  • Wilko: bass
  • Daniel: drums

Voto medio utenti

''Moonchild'' è il titolo del disco che i Katanga pubblicano in questo 2011, successivo a ''Darkchild''(2006).
Si tratta di un lavoro molto lungo, il quale possiede tutte le caratteristiche del Gothic Metal di provenienza tedesca e che ha buone possibilità di essere apprezzato dall'amante del genere in questione.
''Moonchild'' è un mix di melodie costruite per mettere in risalto le due voci protaginiste, una maschile e l'altra femminile (quest'ultima, spesso oscurata dalla prima), chitarre dai suoni pungenti, tastiere che rendono l'atmosfera tetra e pesante... Il tutto unito a basi di carattere elettronico, non sempre pertinenti.
Alcuni dei brani presentano un testo in lingua madre (tedesco),cosa che almeno in partenza sembra allettante ma che con lo scorrere dei minuti contribuisce ad appesantire l'ascolto.
Tutto sommato (e potrebbe sembrare addirittura strano) questo lavoro non annoia, il tempo di ascolto sembra scorrere anche fin troppo velocemente ed è attinente al genere Gothic in tutto e per tutto; l'unico errore commesso dalla band si trova a livello di impostazione, proprio per quanto riguarda la struttura dei brani, ripetitiva e priva di elementi che colpiscono l'ascoltatore.
In conclusione possiamo affermare che questo dei Katanga, band evidentemente ancora in fase di crescita a livello compositivo, è un lavoro discreto e diretto ad un pubblico ristretto in quanto schematico e metodico; si tratta di un disco privo di quell'elemento che lo caratterizza ed esalta allo stesso tempo.
Recensione a cura di Ambra Bucci

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.