(My Funeral Records)Inner Shrine - Mediceo

Copertina Ormai in attività da parecchi anni (l'esordio "Nocturnal Rhymes Entangled in Silence" risale al 1997), gli Inner Shrine proseguono in quel loro percorso artistico che col tempo si è evoluto, e non poco, facendosi via via più complesso ed articolato, sul profilo musicale e concettuale.
Realizzato già lo scorso anno, ed ora reso disponibile in un elegante e curato A5 digi-book dalla My Funeral Records, il loro quarto album, "Mediceo", è un omaggio alla storia della loro città di provenienza: Firenze (a partire dal titolo sino a canzoni come "Cum Gloria" o "Il Magnifico")
Liricamente (gran parte dei testi sono in latino) e musicalmente ricercato, la musica degli Inner Shrine si ammanta di pulsazioni sinfoniche, canti gregoriani ed orchestrazioni, soluzioni che vengono esaltate dalla voce del soprano Cecilia Boninsegni, ormai da anni al fianco del gruppo ed in questo contesto uno dei cardini su cui ruota l'album.
Le canzoni scivolano via, mai banali ed enfatizzando gli sforzi compositivi di Luca Liotti e Leonardo Moretti, dalle malinconie della pianista "L'Elettrice Palatina" o l'incedere solenne di "Cum Gloria", sino al pathos sinfonico della breve "Enea" e della conclusiva "Odissea".
In questo contesto quelli che finiscono per soffrire sono gli strumenti "classici" (beh... in ambito Metal o perlomeno Rock), come la batteria e le chitarre, che trovano davvero pochi spazi e comunque il più delle volte relegati in secondo piano (e questo lo si può facilmente cogliere su "Il Magnifico"), mentre l'assenza di parti estreme acuisce l'evidente allontanamento dall'immaginario Metal. Tuttavia, vista la cura con cui è stato realizzato "Mediceo", credo che si tratti di una scelta ben ponderata e voluta.
Si tratta quindi di un’uscita che non punta sull'impatto e su composizioni di facile presa, con mille sfumature e sfaccettature che ci accompagnano in questo viaggio che ci porta sino all'affascinante Florentia.

Metal e non solo...

Modifica album


Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Aggiungi la tua opinione

Ultimi commenti dei lettori

Avatar Inserito il 24 luglio 2010 alle 14:48

Gli Inner Shrine hanno avuto sempre un posto particolare nella mia collezione. Presto prenderò anche questo qui. Anche se il voto della recensione è basso sono sicuro che personalmente, vista la descrizione, l'album mi piacerà parecchio

Leggi la discussione completa

Genere: Gothic Metal
Anno di uscita: 2010
Durata: 34 min.
Tracklist:

  1. FATUM JOHANNI
  2. CONFUTATIS
  3. L'ELETTRICE PALATINA
  4. CUM GLORIA
  5. THE GREEN ROOM
  6. IL MAGNIFICO
  7. ENEA
  8. ODISSEA

Line up:

  • Luca Liotti: vocals, guitars, synth, programming, samples
  • Leonardo Moretti: bass
  • Cecilia Boninsegni: soprano
  • Viames Marino: drums

Voto medio utenti: Nessun voto

7
Recensione a cura di
Sergio 'Ermo' Rapetti
In vendita su EMP
Copertina
29.99 € / Brochure (Versione Inglese)
Copertina
14.99 € / CD
Copertina
Copertina
15.99 € / CD (Digipak)
Dello stesso genere
Copertina Tragodia Demo
Dramas in Splendent Realms
(1998)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Lacrimas Profundere
Memorandum
(Napalm Records / 1999)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Poisonblack
Drive
(2011)
Nessun voto
0 opinioni
Copertina Rain Paint
Disillusion Of Purity
(My Kingdom Music / 2006)
Nessun voto
0 opinioni
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.
Facebook Facebook YouTube YouTube Twitter Twitter
Aggiungi notizia Segnala notizia Aggiungi concerto Segnala concerto
Loading