Copertina 5,5

Info

Demo
Genere:Gothic Metal
Anno di uscita:2009
Durata:23 min.
Etichetta:Autoprodotto

Tracklist

  1. INTO THE STORM
  2. SILENCE
  3. MELANCHOLIC
  4. DREAM TO BELIEVE
  5. AS YOU WISH
  6. MY INNER DAMNATION

Line up

  • Monica Cadenini: vocals
  • Filippo Guarnaschelli: guitar/vocals
  • Elia Sanviti: guitar
  • Felice Licalzi: keyboards
  • Davide Gardino: bass
  • Pierluigi Negri: drums

Voto medio utenti

Non mi è mai capitato di ricevere un pacco di promo-cd così pieno di gruppi che devono tanto ai Nightwish in termini stilistici, stavolta il buon Ermo si è impegnato oltre ogni limite. Adesso è il turno dei Dark Veneris, una band completamente devota al Gothic Metal di ultima generazione, dove si cerca un equilibrio fra arrangiamenti di tastiera sinfonici e fiabeschi, alternati al graffio di chitarre elettriche e da alcuni growl maschili a tratti abbastanza improbabili, dovrebbero andare a ripetizione da gente come George "Corpsegrinder" Fisher, e se non sapete di chi sto parlando è molto grave. Tornando a questo demo-cd intilato My Inner Damnation bisogna immediatamente sottolineare le capacità tecniche dei musicisti, anche se purtroppo non vengono sfruttate fino alla fine e una canzone come Silence poteva dare molto di più in termini di efficacia. La band si esprime in una sorta di limbo che alterna un fastidioso anonimato a delle spinte ricche di personalità, soprattutto per quanto concerne un ottimo lavoro di scrittura dietro le tastiere. I riferimenti ai Nightwish sono palesi e non potrebbe essere altrimenti ma bisogna anche dire che i Dark Veneris non fanno nulla per distaccarsene, risultando in alcuni frangenti anche pesanti e boriosi, come nel caso di Dream To Believe, una ballata monocorde che strappa qualche sbadiglio di troppo. Sorvolando su una produzione discreta - si sta parlando sempre di un demo-cd - questi ragazzi mettono in mostra un potenziale che solo a tratti viene espresso a dovere, rimanendo purtroppo in una confusione che deve essere squarciata per prendere una piega decisiva. Rimandati, ma senza disonore.
Recensione a cura di Andrea 'BurdeN' Benedetti

Ultime opinioni dei lettori

Non è ancora stata scritta un'opinione per quest'album! Vuoi essere il primo?

Ultimi commenti dei lettori

Non è ancora stato scritto nessun commento per quest'album! Vuoi essere il primo?
Queste informazioni possono essere state inserite da utenti in maniera non controllata. Lo staff di Metal.it non si assume alcuna responsabilità riguardante la loro validità o correttezza.